Cerca nel sito

FreeZone>Masa

Altri brani da Masa

Altri brani di questo genere

    • Andrea Alessi
    • Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi
    • Andrea Alessi
    • Antonio Brigante
    • Antonio Brigante
    • Antonio Brigante
    • Khorakhanè
    • Khorakhanè
    • Khorakhanè
    • Marcabru
    • Marcabru
    • Marcabru
    • Andrea Alessi
    • Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi
    • Andrea Alessi

Visualizza altro

Immagini

Il Marinaio Svizzero

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
CompositoreMasa
Autore testiM
EsecutoreAlessandro Basini
Data esecuzione01/01/2013
RaccoltaLettere
GenereWorld Music / Folk
ProvenienzaMasa
LicenzaTutti i diritti riservati
Aggiungi al MagPlayer

E’ una notte luminosa al paesino dei grattacieli
rischio disoccupazione per lucciole senza veli
che quando viene rosso attraversano la strada
tra  due ali di mattoni – filosofia in bomboletta
tra  due nobili portoni – la sentenza l’ha già detta
Non credo alle scritte sui muri

Il marinaio svizzero veste in monocolore
camicia arcobaleno, una villa monolocale
un gatto è il suo migliore amico guarda tutti in cagnesco
tra l’odio che si respira – e un po’ d’amore in bomboletta
tra il polline che ti attira – e la rosa che t’infetta
Non credo alle 1000 facce di un diamante

Dopo averlo visitato il dottore ha l’influenza        
si lava col sapone nero fuma una paglia spenta e dice:
Marinaio svizzero hai navigato troppo a lungo
tra due valli di montagna – anidride in bomboletta
tra la sabbia che ti bagna – e la neve che ti scotta
Non credo che sopravviverai

E allora piange il marinaio svizzero
lui che con il sole si sente già lunatico
e come la sua terra incolpevole tra i dannati
tra una guerra ed una pace – polvere e chiodi in bomboletta
tra questo rumore veloce – il silenzio è una saetta
Non credo che lo sentirai mai

Stringimi la mano asciugami le lacrime
lo sento in fondo al cuore che mi ami
abbracci i miei pensieri se dov’eri ieri
ripensavi sorridendo ai sogni più nostri

(il Marinaio Svizzero: chi trova più contraddizioni, vince niente)

Commenti

Questo brano ha

Proprietà dell'articolo
creato:venerdì 27 settembre 2013
modificato:venerdì 27 settembre 2013