Cerca nel sito

FreeZone>L'Aquavite

Altri brani da L'Aquavite

Altri brani di questo genere

    • TubuSinFabula
    • TubuSinFabula
    • TubuSinFabula
    • Armando Gill
    • Armando Gill / Armando Gill / Armando Gill
    • Armando Gill
    • Tradizionale (public domain)
    • Tradizionale (public domain)
    • Tradizionale (public domain)

Visualizza altro

Immagini

Sul suolo di Ferrara

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
CompositoreL'Aquavite
Autore testiEmanuele Soldati
EsecutoreL'Aquavite
Data esecuzione01/01/2014
Luogo esecuzioneRavenna
RaccoltaSul vino nuovo
GenereWorld Music / Folk
ProvenienzaL'Aquavite
LicenzaTutti i diritti riservati
Aggiungi al MagPlayer

Sul suolo di Ferrara c'è qualche macchia rossa
Non l'hanno più lavata via né il vento né la pioggia
Sul suolo di Ferrara cadere non conviene
Nessuno ti vede, nessuno ti sente, nessuno nessuno ti crede.

Sul suolo di Ferrara all'alba di Settembre
il sole non porta via il freddo, non porta via le ombre
Sul suolo di Ferrara inciampi e poi ci muori
Almeno così ci hanno detto alcuni testimoni.

Sul suolo di Ferrara chi avrebbe mai pensato
A un destino vigliacco ed assurdo, però è capitato
Sul suolo di Ferrara comincio a pensare
Che sarebbe potuto succedere anche a me, è facile inciampare.

Sul suolo di Ferrara c'è ancora falsità
Si dorme più tranquilli senza conoscere la verità
Sul suolo di Ferrara non ci saranno prove
Così che nessuno perda tempo mai più con altre parole

Sul suolo di Ferrara io torno a camminare
Io torno ad essere libero di guardare e di ascoltare
Sul suolo di Ferrara io voglio ritornare
Io voglio esser libero di parlare e di raccontare.

Sul suolo di Ferrara c'è qualche macchia rossa
Non l'hanno più lavata via né il vento né la pioggia
Sul suolo di Ferrara cadere non conviene
Nessuno ti vede, nessuno ti sente, nessuno nessuno ti crede.

Commenti

Questo brano ha

Proprietà dell'articolo
creato:giovedì 20 marzo 2014
modificato:giovedì 20 marzo 2014