Cerca nel sito

FreeZone>L'Aquavite

Altri brani da L'Aquavite

Altri brani di questo genere

    • Chiarini / Chiarini
    • Chiarini
    • Chiarini
    • Casadei
    • Casadei
    • Casadei

Visualizza altro

Immagini

Quattro colpi di piccone

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
CompositoreL'Aquavite
Autore testiEmanuele Soldati
EsecutoreL'Aquavite
Data esecuzione01/01/2014
Luogo esecuzioneRavenna
RaccoltaSul vino nuovo
GenereWorld Music / Folk
ProvenienzaL'Aquavite
LicenzaTutti i diritti riservati
Aggiungi al MagPlayer

Quattro colpi di piccone per entrare sottoterra
poi per ultima si accende la fiammella
con il fuoco riusciremo ad aprirci questa via
questa trappola che si chiama galleria

Quattro amici che ci aspettano seduti all'osteria
con il vino e con le carte consumate
ogni volta che torniamo con le dita ancora nere
cominciamo una partita ed un bicchiere

Quattro donne che ogni volta verso l'ora del ritorno
hanno sempre un po' di pane dentro al forno
Con i ferri sempre in mano e una maglia da cucire
e una tuta molto sporca da pulire

Chiedi alla polvere che abbiamo sui vestiti
cos'è che si respira in mezzo a quei detriti
Chiedi alle lampade che abbiamo sui cappelli
dov'è che scenderemo spingendo quei carrelli

Quattro colpi di piccone per tornare sottoterra 
ogni volta ripartire per la guerra
non si sa se dormiremo dentro al letto questa sera
qualche volta si rimane giù in miniera

Chiedi allo zolfo che ci rimane addosso
cos'è che respiriamo tutti i giorni dentro a un pozzo
Chiedi ai fiammiferi che accendi con due dita
se bruciano più lentamente della nostra vita
Chiedi al padrone se ha fatto il suo dovere
se ha salutato sempre le nostre facce nere
Chiedi al piccone che si consuma piano
se non si è mai accorto che noi ci consumiamo

Commenti

Questo brano ha

Proprietà dell'articolo
creato:venerdì 21 marzo 2014
modificato:venerdì 21 marzo 2014