Cerca nel sito

Esplora>Esecutori

Brani di Francesco Maria Parazzoli

Visualizza altro

Altri brani di questo genere

    • VAX

Visualizza altro

Francesco Maria Parazzoli

Francesco Maria Parazzoli ricopre da vent'anni il ruolo di Primo Violoncello dell'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna.

Inizia giovanissimo lo studio del violoncello, e si diploma al Conservatorio "G. Verdi" di Milano con Rocco Filippini, perfezionandosi in seguito coi Maestri A. Janigro, D. Shafran e M. Brunello. Per alcuni anni è violoncellista del trio Matisse, formazione con cui ha tra l'altro effettuato una esecuzione integrale dei trii di Ludwig Van Beethoven all'Auditorium di Milano e la prima esecuzione assoluta di lavori di importanti compositori contemporanei come Mauricio Kagel, Luis de Pablo e Alessandro Solbiati e con cui ha pubblicato una registrazione di trii di Antonín Dvorák per la rivista "Amadeus".

L'attività di prima parte dell'Orchestra del Teatro Comunale gli ha consentito di suonare sotto la direzione di alcuni dei maggiori direttori d'orchestra a livello internazionale, quali Riccardo Chailly, Riccardo Muti, Christian Thielemann, Giuseppe Bertini, D. Gatti, Georges Prêtre, James Conlon, Sir N. Marriner, C. Hogwood, e Stefan Anton Reck, con cui ha eseguito nel 2010 la parte solistica nel Don Quixote di Richard Strauss.

Numerose le tournée in Europa e Giappone come primo violoncello dell'orchestra e le registrazioni per la RAI, Decca, Deutsche Grammophon, Sony e Dynamic. Fin dal suo ingresso nell'Orchestra del Teatro è chiamato a far parte dei Filarmonici del Teatro Comunale di Bologna, coi quali si dedica ad una intensa attività concertistica sia in Italia che all'estero, e con cui, oltre a effettuare numerose tournée in Giappone incide alcuni dischi per Decca (Sonate a Quattro di Rossini con R. Chailly) e Victor (Le Quattro Stagioni di Vivaldi).

È socio fondatore  della Filarmonica del Teatro Comunale di Bologna. Nel 2002 è stato nominato Socio d'Onore della Reale Accademia Filarmonica di Bologna.

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Proprietà dell'articolo
creato:lunedì 20 agosto 2012
modificato:martedì 14 febbraio 2017