Cerca nel sito

Esplora>Compositori

Brani di Leonard Bernstein

Visualizza altro

Altri brani di questo genere

    • VAX
    • Lorenzo Lulier
    • Lorenzo Lulier / Lorenzo Lulier / Lorenzo Lulier
    • Lorenzo Lulier
    • nicola bagnoli
    • nicola bagnoli

Visualizza altro

Leonard Bernstein

(Lawrence, Massachusetts 25 Agosto 1918 - New York 1990)

Proveniente da una famiglia di ebrei russi emigrati negli Usa, Leonard Bernstein ha studiato alla Harvard University, studiando composizione con Walter Pistons, E. B. Hill e A. T. Merritt. Dopo il diploma si è iscritto al Curtis Institute di Philadelphia, studiando pianoforte con I. Vengerova, strumentazione con R. Thompson e, su consiglio di Dimitri Mitropoulos, direzione d'orchestra con Fritz Reiner.
 
Dopo aver seguito i corsi di Koussevitzky al Berkshire Music Center di Tanglewood ne è stato sostituto e poi successore, fino al 1955. Il debutto come direttore è avvenuto nel 1943, sostituendo Bruno Walter con la New York Philharmonic Society Orchestra.
 
La carriera di direttore d'orchestra lo ha portato ad essere direttore della New York City Symphony Orchestra (1945-1948 e 1948-1955) e della New York Philharmonic (1958-1969). Proprio con questa orchestra ha realizzato varie incisioni, sia come direttore sia come pianista solista.  
 
Ha dato un contributo fondamentale alla riscoperta di Gustav Mahler, realizzando il primo ciclo completo di registrazioni delle sinfonie, e di Charles Ives, di cui a diretto in prima mondiale la Seconda sinfonia nel 1952.
 
Le composizioni di Bernstein assumono una sorprendente varietà di forme: dalle tre sinfonie Jeremiah (1943), The Age of Anxiety (1949), Keddish (1963) ai musical On the Town (1944), Wonderful Town (1953) e il celebre West Side Story (1957); dall'operetta Candide (1956) all'opera in un atto Trouble in Tahiti (1952), trasformata in seguito in A Quiet Place (1984); dai Chichester Psalms (1965) per coro e orchestra al balletto Fancy Free (1944); da The Dybbuk Variations (1974) a Mass (1971), per "cantanti, ballerini e musicisti", e al ciclo Arias and Barcarolles (1989).
 
Nel 1985 gli è stato conferito un premio Grammy alla carriera. Per quanto riguarda gli scritti: The Joy of Music (La gioia della musica, 1959); Young People's Concerts for Reading and Listening (Concerti per lettura e ascolto dedicati ai giovani, testo e dischi, 1962; riveduto nel 1970), tratti dal suo programma televisivo dal medesimo titolo; The Infinite Variety of Music (L'infinita varietà della musica, 1966); e The Unanswered Question (La domanda senza risposta, 1976), testo delle lezioni da lui tenute a Harvard.    
Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Proprietà dell'articolo
creato:martedì 18 dicembre 2007
modificato:giovedì 15 gennaio 2009