Cerca nel sito

Esplora>Esecutori

Brani di Fausto Mesolella

Visualizza altro

Altri brani di questo genere

    • Erene
    • Erene
    • Erene

Visualizza altro

Fausto Mesolella

Prende contatti con la chitarra all'età di 12 anni suonando con assiduità durante la freuqenza in un convitto nazionale che frequenterà per molti anni. Nel 1970, dopo lo scioglimento dei Condor, entra a far parte di una formazione storica casertana i Gringos. Dal 1974 al 1975 fa parte dell'orchestra di Augusto Martelli.

Nel 1976 Mesolella lavora come tecnico del suono e produttore musicale presso la  record Tirrena Olimpya. Due anni dopo forma il trio I Mediterranea con il quale incide l'album ecce rock, distribuito non in Italia ma solo in Giappone. Con i Mediterranea, oltre all'attività concertistica, accompagna in tournèe il cantante Umberto Napolitano del quale arrangia il brano di partecipazione al festival di San Remo del 1981.

Dal 1983 al 1986 Mesolella lavora presso uno studio personale di registrazione, cura arrangiamenti e produzioni per vari artisti italiani.     
Il 16 gennaio del 1986 entra a far parte della Piccola Orchestra Avion Travel.   
La data rimane storica perchè la stessa sera, dopo la prima prova, subisce il furto della sua chitarra preferita, una meravigliosa fender stratocaster di colore rosso fiammante, trafugata da mano ignota dall'auto in sosta presso il cinema Vittoria sito in Casagiove (Caserta).

Con gli Avion Travel nel 1987 vince la prima edizione di San Remo rock. Dal 1992 al 1994 gira anche l'Italia con la band di Paolo Belli . In mezzo a concerti e incisioni discografiche con gli Avion Travel nel 1994 forma il Nada Trio.

Al festival di San Remo del 1998 gli Avion Travel vincono con la canzone Dormi e sogna il premio della critica, il premio come miglior arrangiamento e quello come miglior canzone.

Due anni dopo nel 2000, vincono  la 50° edizione del festival di San Remo con il brano Sentimento che conquista anche il premio come miglior arrangiamento. Nello stesso anno Mesolella produce "La rosa dei venti" il primo album del cantautore napoletano Alessio Bonomo.

Nel 2001 Mesolella cura la produzione del disco di Nada L'amore è fortissimo e il corpo no, collaborando con Claudio Coccoluto e Pasquale Minieri alla realizzazione del disco. Nello stesso anno compone una canzone dal titolo Si voltò per l'album "Cieli di Toscana" di Andrea Bocelli.

Nello stesso album è la chitarra solista del brano L'incontro, di cui Bono degli U2 è voce recitante . Nell'estate del 2002 lavora al nuovo album degli Avion Travel e collabora al disco di Samuele Bersani.

A Gennaio del 2003  inizia la lavorazione dell'album di Patrizia Laquidara vincitrice del programma televisivo destinazione San Remo. A marzo dello stesso anno  produce il nuovo album di Giorgio Conte. Nel 2005 pubblica l'audiolibro "I piaceri dell'orso", edito da editrice zona. Nello stesso anno è chitarrista nel disco di Gianna Nannini.

Nel 2007 è  produttore artistico dell'album degli Avion Travel, Danson metropoli con la direzione di Paolo Conte. L'album a poche settimane dall'uscita è disco d'oro e nel luglio del 2007 riceve il premio Lunezia per il miglior album italiano.

Compone la colonna sonora del film "Lascia perdere Jonny" (con Servillo) per la regia di Fabrizio Bentivoglio ispirato ad alcuni episodi della sua vita di musicista.

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Proprietà dell'articolo
creato:venerdì 19 settembre 2008
modificato:martedì 14 febbraio 2017