Cerca nel sito

Esplora>Esecutori

Brani di Dmitri Jurowski

Altri brani di questo genere

    • Lorenzo Lulier
    • Lorenzo Lulier / Lorenzo Lulier / Lorenzo Lulier
    • Lorenzo Lulier
    • Gentilini Cristian
    • Gentilini Cristian
    • Gentilini Cristian

Visualizza altro

Dmitri Jurowski

Dmitri Jurowski, figlio del direttore Michail, è nato a Mosca nel 1979. All’età di sei anni inizia gli studi musicali al Conservatorio Čajkovskij di Mosca, suonando clavicembalo e violoncello. Nel 1990, in seguito al trasferimento della famiglia a Berlino, frequenta dapprima la scuola di Musica “C.Ph.E. Bach” di Berlino per poi entrare alla Hochschule für Musik und Theater Rostock, dove continua a studiare violoncello sotto la guida di G. von Bulow. Suona come violoncello solista nell’Orchestra Giovanile RIAS, dimostrando, sin da allora, una particolare affinità con la musica del Novecento.
 
Inizia a studiare direzione d’orchestra alla Hochschule für Musik “Hanns Eisler” di Berlino con W. Müller. Sotto la guida del padre Michail inizia subito a collaborare, come secondo direttore, con l’Orchestra Sinfonica della RSB di Berlino, incidendo le inconsuete musiche di scena per il Boris Godunov di Sergej Prokof’ev. Nel settembre del 2004 è al Teatro Carlo Felice di Genova come direttore assistente per la produzione del Parsifal con la regia di Harry Kupfer. A Genova ha l’occasione di lavorare con cantanti lirici come Hans Tschammer, Albert Dohmer, Torsten Kerl, Lioba Braun e Manfred Hemm.
 
Impegnato in una produzione As.Li.Co. dell’Amore delle tre melarance, in tournée in numerosi teatri del Nord Italia, nel 2005 viene invitato al Festival della Valle d’Itria di Martina Franca per dirigere Lo sposo di tre, il marito di nessuna di Cherubini e il Requiem di Cherubini. A Treviso e Rovigo ha diretto Don Pasquale, per poi salire sul podio dell’Orchestra Sinfonica del Friuli per un concerto con musiche di Schönberg, Mozart, Britten, Prokof'ev.
 
Nel corso del 2006 ha diretto Pierino e il lupo al Teatro Carlo Felice di Genova, Mozart e Salieri di Rimskij-Korsakov con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, con la Münchner-Rundfunkorchester e al Teatro Massimo di Palermo, L’amore delle tre melarance al Teatro Carlo Felice di Genova, oltre ad alcuni concerti con l’Orchestra della Fondazione Arturo Toscanini di Parma e con l’Orchestra di Roma e del Lazio.
 
Ha diretto con successo Façade di Walton, Le bal masqué di Poulenc, Le campanule di Renosto (“Trittico 900”) al Teatro dell’Opera di Roma e Rusalka al Festival di Wexford. Tra i suoi prossimi impegni Matrimonio al convento al Palau de les Arts di Valencia, Dama di picche all’Opéra di Montecarlo, La fanciulla di neve di Rimskij- Korsakov a Wexford, Die Fledermaus all’Opéra Royal de Wallonie di Liège, La piccola volpe astuta a Tel Aviv, Una Lady Macbeth del distretto di Mcensk al Teatro Municipal di Santiago del Cile, oltre diversi concerti in Italia e all’estero.
 
In ambito concertistico si è esibito al Teatro Comunale di Bologna (Sinfonia n. 1 di Beethoven), al Teatro Regio di Torino dirigendo la “Filarmonica Novecento” (musiche di Prokof’ev), al Teatro Filarmonico di Verona (musiche di Mozart, Poulenc, Britten, Respighi, Prokof’ev). Nel 2006 ha registrato la Seconda Sinfonia di Bernstein con la Münchner-Rundfunkorchester.
Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Proprietà dell'articolo
creato:giovedì 17 gennaio 2008
modificato:martedì 14 febbraio 2017