Cerca nel sito

Esplora>Esecutori

Brani di Checco Coniglio

    • Jay Jay Johnson
    • Jay Jay Johnson / Jay Jay Johnson / Jay Jay Johnson / Jay Jay Johnson / Jay Jay Johnson
    • Jay Jay Johnson
    • Juan Tizol / Juan Tizol
    • Juan Tizol / Juan Tizol / Juan Tizol / Juan Tizol / Juan Tizol
    • Juan Tizol
    • Jimmy Davis / Jimmy Davis / Jimmy Davis
    • Jimmy Davis / Jimmy Davis / Jimmy Davis / Jimmy Davis / Jimmy Davis / Jimmy Davis
    • Jimmy Davis
    • Horace Silver
    • Horace Silver / Horace Silver / Horace Silver / Horace Silver / Horace Silver
    • Horace Silver
    • Phillip Braham
    • Phillip Braham / Phillip Braham / Phillip Braham / Phillip Braham
    • Phillip Braham
    • George David Weiss / George David Weiss
    • George David Weiss / George David Weiss / George David Weiss / George David Weiss / George David Weiss
    • George David Weiss

Visualizza altro

Altri brani di questo genere

    • Joe Henderson
    • Joe Henderson
    • Joe Henderson
    • Joe Zawinul
    • Joe Zawinul / Joe Zawinul / Joe Zawinul / Joe Zawinul
    • Joe Zawinul

Visualizza altro

Checco Coniglio

Checco (Francesco) Coniglio iniziò come autodidatta lo studio e la pratica del trombone nel 1956; due anni dopo sostituì Amedeo Tommasi nella Panigal Jazz Band, iniziando così la collaborazione con Nardo Giardina.
Nel 1958 con Nardo Giardina e Pupi Avati fondò la Rheno Dixieland Band, vincitrice del primo premio al Festival di Cap d'Antibes del 1960 (al clarinetto c'era Lucio Dalla).
Con Pupi Avati e Franco Tolomei, nel 1961 Coniglio fondò la Rheno Jazz Gang che vinse la Coppa Radiofonica del Jazz per la categoria "Jazz Tradizionale".
Tra la fine degli anni '60 e gli anni '70 Checco Coniglio è stato promotore della nascita della Cantina di Via Pepoli (1969, con Gianfranco Tornelli), la Doctor Dixie Jazz Band (1972, con Nardo Giardina), il Bologna Jazz Ensemble (1977, con Jimmy Villotti).

Dal 1972 ad oggi Checco Coniglio ha partecipato a tutti i più importanti avvenimenti jazzistici con la Doctor Dixie Jazz Band e dal 2004 ha allargato la sua attività collaborando con Teo Ciavarella, Lino Patruno, Guido Pistocchi, Fabrizio Bosso, Tom Kirkpatrick, Barendt Middlehof, Jimmy Villotti, Annibale Modoni, Federico Aicardi, Carlo Atti, Massimo Davola, Piero Odorici, Valerio Pontrandolfo, Coco Tesoro, Nico Menci, Gegè Munari, Stefano Serafini, Guglielmo Pagnozzi e altri musicisti ancora.
Ha partecipato, inoltre, a innumerevoli concerti e festival; per citarne solo alcuni: Umbria Jazz (quattro partecipazioni), Grande Parade du Jazz a Nizza (1986), Festival di Bologna (prime tre edizioni), Saint Vincent (due partecipazioni), Cap d'Antibes (1960), Zurigo (1961), Dusseldorf (1960), Fano.

I cinquant'anni di attività hanno portato Checco Coniglio a suonare con molti altri musicisti, quali Gerry Mulligan, Chet Baker, Jimmy e Albert Heath, Walter Davis junior, Sonny Criss, Kenny Davern, George Arvanitas, Massimo Urbani, Renzo Arbore, Paolo Conte, Johnny Dorelli, Giorgio Zagnoni, Ruggero Raimondi, Hengel Gualdi (con il quale si è esibito per vent'anni in innumerevoli concerti), Giovanni Tommaso, Gil Cuppini, Gianni Basso, Franco D'Andrea, Amedeo Tommasi, Romano Mussolini, Franco Cerri, Sergio Fanni, Claudio Fasoli, Piergiorgio Farina, Tomaso Lama, Marco Pellacani, Rudy Trevisi, Mauro Malavasi, Sergio Mandini, Ares Tavolazzi, Marcello Rosa, Gianni Sanjust, Piero Saraceni, Peter Littman, Alan Bacon, Gianni Cazzola, Felice Del Gaudio, Lele Barbieri, Paolo Benedettini, Fabio Grandi, etc...

Attualmente si esibisce in quartetto, in quintetto (jazz moderno) e con la New Rheno Jazz Gang (jazz tradizionale e swing), da lui recentemente fondata.

Checco Coniglio ha inciso decine di dischi, soprattutto con la Doctor Dixie Jazz Band, ma anche con la Rheno Dixieland Band e la Rheno Jazz Gang.

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Proprietà dell'articolo
creato:martedì 29 settembre 2009
modificato:martedì 14 febbraio 2017