Cerca nel sito

Esplora>Compositori

Brani di Fabio Vacchi

Altri brani di questo genere

    • VAX
    • Lelio Padovani
    • Lelio Padovani
    • Lelio Padovani

Visualizza altro

Fabio Vacchi

(Bologna, 1949)

Allievo di Giacomo Manzoni e Franco Donatoni, dopo gli studi al Conservatorio di Bologna Fabio Vacchi ha frequentato i corsi del Berkshire Music Center a Tanglewood (USA), dove ha conseguito il "Koussevitzky Prize in Composition" (1974).

Nel 1976 ha vinto il primo premio al concorso olandese di composizione "Gaudeamus" con Les Soupirs de Geneviève per 11 archi solisti, lavoro poi eseguito alla Biennale di Venezia.
Nello stesso anno ha scritto Sinfonia in Quattro Tempi per la Biennale di Venezia, che gli ha successivamente dedicato due concerti monografici nelle edizioni del 1978 e 1979.
Nel 2003 Il Letto della Storia (libretto di Franco Marcoaldi), opera coprodotta dal Maggio Fiorentino, dal Teatro Carlo Felice di Genova e dal Nuovo Auditorium di Roma, si è aggiudicata il Premio Abbiati della Critica Musicale Italiana come miglior novità dell'anno.
Dal soldalizio con Marcoaldi hanno visto la luce anche Terra Comune (con cui Vacchi è stato chiamato da Luciano Berio a inaugurare l'Auditorium Parco della Musica di Roma nel 2002) e Tre Veglie (1998), commissionatogli dal Festival di Salisburgo.

Nella ricca produzione strumentale di Vacchi si distinguono anche il ciclo di brani cameristici Luoghi Immaginari (1987-1992), Briefe Büchners su commissione di Abbado, Dai Calanchi di Sabbiuno, scritto nel 1995 in memoria dei partigiani trucidati a Sabbiuno, nei pressi di Bologna, nel 1944. Di quest'ultima composizione, eseguita in prima alla Scala, Claudio Abbado ha poi richiesto a Vacchi una trascrizione per grande orchestra nel 1997.
Le opere Diario dello Sdegno (2002), La Giusta Armonia (2006), Voci di Notte (2006) e Mare che Fiumi Accogli (2007) sono state dirette in prima assoluta rispettivamente da Riccardo Muti (le prime due opere), Zubin Mehta, Antonio Pappano.

Fabio Vacchi ha scritto Memoria Italiana per lo Hilliard Ensemble, il Quartetto n.3 per il Tokyo Quartet, le musiche di scena del "Macbeth" di Shakespeare presentato dalla Compagnia di Marionette Carlo Colla a Chicago e New York (Broadway).
È stato compositore residente al Mittelfest dal 2004 al 2006.

Numerose anche le sue opere teatrali: Girotondo (con cui debuttò nel 1982 al Maggio Musicale Fiorentino), Il Viaggio, La Station Termale, Les Oiseaux de Passage, La Madre del Mostro.
Più recentemente, al Teatro alla Scala sono andate in scena Teneke con la direzione di Roberto Abbado nel 2007 e il melologo Prospero o Dell'Armonia con Riccardo Chailly sul podio della Filarmonica nel marzo 2009.
Nel 2011, al Petruzzelli di Bari, verrà rappresentata l'opera Lo Stesso Mare su libretto di Amos Oz.

Con la colonna sonora scritta per il film di Ermanno Olmi "Il Mestiere delle Armi" (premiata con un David di Donatello nel 2002), Fabio Vacchi ha iniziato a collaborare con il mondo cinematografico. Il brano per soprano e orchestra d'archi In Pace, In Canto è stato scritto per la colonna sonora di "Cantando Dietro i Paraventi" (Ermanno Olmi, 2003).
Nel 2005 Vacchi ha scritto la colonna sonora dei film di Patrice Chéreau "Gabrielle" (premio Colonna Sonora dell'Ente dello Spettacolo) e, due anni dopo, quella per "I Cento Chiodi" di Ermanno Olmi.

Nelle sue composizioni, microintervalli, suoni armonici ed effetti strumentali vengono riorganizzati in un linguaggio musicale che recupera capacità comunicativa nell'uso di tensioni armoniche e procedimenti consonanti.

Vacchi insegna al Conservatorio di Milano, tiene masterclass ed è membro dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia e dell'Accademia Filarmonica di Bologna.

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Proprietà dell'articolo
creato:martedì 27 ottobre 2009
modificato:martedì 27 ottobre 2009