Cerca nel sito

Altri brani da Strange Sinners

    • Serena Anna Bova / Serena Anna Bova / Serena Anna Bova
    • Serena Anna Bova
    • Serena Anna Bova

Altri brani di questo genere

    • Arthemia
    • Arthemia
    • Vanderlei
    • Vanderlei
    • Vanderlei

Visualizza altro

Io e le pulci del Magreb

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
CompositoreLuca Zini, Marco Galea
Autore testiSerena Anna Bova
EsecutoreThe Strange Sinners
Data esecuzione30/01/2010
Luogo esecuzioneGeostudios
GenereRock
ProvenienzaStrange Sinners
LicenzaTutti i diritti riservati
Aggiungi al MagPlayer

Passa lo zingaro, chiedendo da bere,
offrigli un sigaro e fallo sedere,
l'est è lontano, come il suo tesoro nascosto,
la luce si spegne e cambio di posto.

Le pulci del Magreb, si uniscono alla danza,
siamo alla Casbah, le parole volano nella stanza.
Le pulci del Magreb, grattano sulle pareti,
siamo alla Casbah, quanto amore su quei tappeti.

Penso tanto rinchiusa dai fumi,
questa stanza con 4 lumi,
le pulci saltano con umori da snob,
sui quei bonghi di un defunto Bob.

Le pulci del Magreb, si uniscono alla danza,
siamo alla Casbah, le parole volano via nella stanza,
Le pulci del Magreb,  grattano sulle pareti,
siamo alla Casbah, quando amore su quei tappeti.

Il Principe dei Turchi, mi rivela che,
forse tra noi qualche fiamma c'è,
io gli spiego che, poi di rhum non ce nè,
quindi stacco la spina e torno a dormire.

Le pulci del Magreb, si uniscono alla danza,
siamo alla Casbah, le parole volano via nella stanza.
Le pulci del Magreb,  grattano sulle pareti,
siamo alla Casbah, quando amore su quei tappeti.

Commenti

Questo brano ha

Proprietà dell'articolo
creato:giovedì 28 ottobre 2010
modificato:giovedì 28 ottobre 2010