Cerca nel sito

FreeZone>Delogos

Altri brani da delogos

    • delogos
    • delogos
    • delogos
    • delogos
    • DELOGOS
    • DELOGOS
    • DELOGOS
    • DELOGOS
    • delogos
    • delogos
    • DELOGOS
    • DELOGOS

Visualizza altro

Altri brani di questo genere

    • Guaranà
    • Guaranà
    • Guaranà

Visualizza altro

Immagini

09 Senza muovere un dito

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Data composizione31/10/2008
Autore testiArduini-Di Ganci-Delogos
Esecutoredelogos
Data esecuzione31/10/2008
Luogo esecuzioneESAGONO
Raccoltaterzo binario
GenerePop
Provenienzadelogos
LicenzaTutti i diritti riservati
Aggiungi al MagPlayer

Scheletri umani che restano in piedi
Lottano vita e trovano morte
Noi occidentali son molto importanti
Per le TV son milioni e tanti

Tra un morto e l'altro vai con l'aperitivo
chi se ne frega per noi è un riempitempo 
ragazzi fate attenzione rotonda è la terra
e prima o poi tutti vanno per terra

Solo oggi mi accorgo del tuo sguardo
Sei una foto sei un riquadro
Un popolo diviso da televisioni
e un popolo che muore in diretta

Son storie vecchie come vecchio è il mondo
potere e oro  il male immondo
Non ci sono ideali non c'è più fantasia
È cresciuta l'invidia e l'ipocrisia

Passano gli anni  aumenta il progresso
ma l'uomo signori rimane lo stesso
All'erta e  pronto a bagnare col sangue
il terreno vicino quello più invitante

Solo oggi mi accorgo del tuo sguardo
Sei una foto sei un riquadro
Un popolo diviso da televisioni
e un popolo che muore in diretta

E così stiamo distesi sul divano
assistiamo ai massacri in diretta

Senza muovere un dito come un animale
anzi peggio noi cambiamo canale

Commenti

Questo brano ha

Proprietà dell'articolo
creato:venerdì 31 ottobre 2008
modificato:lunedì 7 maggio 2012