Cerca nel sito

Altri brani da Federico Poggipollini

Visualizza altro

Altri brani di questo genere

    • Roberto Andolfo
    • Roberto Andolfo
    • Roberto Andolfo

Visualizza altro

Voglio il paradiso

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
CompositoreFederico Poggipollini
Autore testiF. Poggipollini - G. Verasani
EsecutoreFederico Poggipollini
EtichettaRiservaRossa
ProduttoreClaudio Maioli
Data di pubblicazione1998
GenereRock
ProvenienzaFederico Poggipollini
LicenzaTutti i diritti riservati
Aggiungi al MagPlayer

Sono ore che mi muovo qua e l'aria che respiro
Mi dà un senso di sollievo come avere il vento intorno
E mi sento un matto in libertà che sorride al mondo intero
Mentre il tempo passa e se ne va e mi sento più leggero
Vedi sto seguendo la tua scia, l'odore del tuo corpo
Sto inseguendo la tua vita e ci giro sempre intorno
Mentre immagino il tuo viso luminoso come un astro
Resto sveglio fino a quando non ti rivedrò

Apro il cuore per parlare, dirti le cose che non so spiegare
Mi piange il cuore ad aspettare. qui sulla porta sotto un temporale
Cerco te,cerco in me, quel che voglio è il paradiso
Cerco te,cerco in me, quel che voglio è il paradiso
Cosa c'è dentro te che mi sembra il paradiso

Sono ore che mi muovo qua e non c'è più nessuno
Ma pensare a quando arriverai mi dà un senso di
sollievo
E la pioggia bagna la città, l'alba mi sorprende
Sui gradini di una latteria: l'insegna che si accende
Proprio come il tuo sorriso luminoso come un astro
Resto sveglio fino a quando non ti rivedrò

Apro il cuore per parlare, dirti le cose che non so
spiegare
Mi piange il cuore ad aspettare. qui sulla porta
sotto un temporale
Cerco te,cerco in me, quel che voglio è il paradiso
Cerco te,cerco in me, quel che voglio è il paradiso
Cerco me dentro te e mi sento in paradiso
Perchè voglio il paradiso...


Commenti

Questo brano ha

Proprietà dell'articolo
creato:martedì 8 novembre 2011
modificato:martedì 8 novembre 2011