Cerca nel sito

Altri brani da Bologna tra le corde

Visualizza altro

Altri brani di questo genere

    • Peppe D'Argenzio / Peppe D'Argenzio
    • Peppe D'Argenzio
    • Peppe D'Argenzio
    • Spiezia-Mumolo
    • Spiezia-Mumolo
    • Spiezia-Mumolo
    • Ferruccio Spinetti / Ferruccio Spinetti
    • Ferruccio Spinetti
    • Ferruccio Spinetti

Visualizza altro

Immagini

Letizia

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Compositore Antonio Stragapede
EsecutoreAntonio Stragapede Daniele Dall'omo
Raccoltabologna tra le corde
EtichettaEgea
ProduttoreSheherazade
GenereWorld Music / Musica Popolare
ProvenienzaBologna tra le corde
LicenzaTutti i diritti riservati
Aggiungi al MagPlayer

                      ANTONIO STRAGAPEDE

 Nato a Bari nel 1968, inizia a studiare chitarra da autodidatta all’età di 16 anni. Dai 18 ai 20 anni studia chitarra classica con il maestro Francesco Diodovich. A 21 anni si trasferisce a Bologna dove studia chitarra jazz con il maestro Daniele Dall’Omo. Dai 27 ai 29 anni si reca a Genova per studiare con il maestro Armando Corsi. Studia a Verona per un altro anno chitarra jazz con il maestro Sandro Gibellini, successivamente con il chitarrista andaluso Alberto Rodriguez, acquisendo le principali tecniche di flamenco. Frequenta inoltre un seminario con il chitarrista Jim Hall e con il contrabbassista Ares Tavolazzi.

Musicista eclettico per vocazione,  lavora in molte formazioni musicali passando attraverso stili e generi differenti tra loro. Inizia a suonare professionalmente all’età di 21 anni con alcune orchestre di liscio bolognesi, successivamente lavora con il gruppo di musica Klezmer Dire Gelt e fonda il quartetto “Valnades Art, (musica per tre chitarre e batteria)” con Matteo Nhaum, Marco Leveratto, Max Dadda. Con la cantante argentina Enza Prestia esplora il mondo del folclore argentino, con la “Pneumatica Emiliano Romagnola” si occupa di musica popolare del nord Italia, con la Piccola Compagnia Delle Serenate compie un percorso che partendo dalla musica popolare siciliana e più in generale italiana approda alle grandi musiche dell’emigrazione (vals, tango, choro e swing).

 Negli anni successivi al 2000 lavora molto per il teatro come musicista in scena collaborando con gli attori Raul Grassilli, Mario Barzaghi, Alberto Nicolino, Corrado Nuzzo e Maria di Biase, Rosaspina Un Teatro (Bologna), Teatro delle Temperie (Calcara). Insieme all’ Orchestra Filarmonica Marchigiana, diretta dal Paolo Silvestri esegue dal vivo al teatro Pergolesi di Iesi, le musiche scritte da Paolo Conte ed arrangiate da Daniele Di Gregorio per l’opera balletto Corto Maltese, regia di Giorgio Gallione. (con Joele Dix nella parte di Corto Maltese).

 Nel 2008, in occasione del Festival Della Letteratura di Mantova collabora con la poetessa brasiliana candidata al premio Nobel Marcia Theophilo.

 Attualmente collabora con il cantautore bolognese Fausto Carpani e con Ruggero Passarini, maestro assoluto dell’organetto bolognese. In duo con Daniele Dall’Omo ripropone per chitarra alcuni classici del repertorio virtuosistico del liscio bolognese. Propone inoltre un concerto di musiche originali per sola chitarra acustica dal titolo Fondo Moresco, ispirato al sud Italia e frutto di una sintesi personale tra i generi e le tecniche strumentali acquisite nel corso degli anni.

            

DISCOGRAFIA

 

ELSA ALBONICO:

Canti della Seta ( corriere di Como 2000)

 

DIRE GELT:

“Sevastopol” ( Forrest Hill Record 2002)

 

 PNEUMATICA EMILIANO ROMAGNOLA:

Mamma mia dammi cento lire, suoni e voci dell’emigrazione italiana” (FilefBo 2002)

“Tribù italiche, Emilia Romagna” trac. 15 ( World Music 2002)

“Italie: instruments de la musique populaire” (Musique du Monde 2003)  

“Antologia della musica popolare italiana, Emilia Romagna” (Red Edizioni 2002)

VALNADES ART:

“ Percorsi Latini Live in Cantina Bentivoglio” ( Autoprodotto 2001)

Geografie di Maggio( Colonna sonora) , cortometraggio del regista pugliese Giulio De Leo, presentato in occasione della biennale di Atene 2003;

Pizunera  (colonna sonora), cartone animato 2°class. al Future Film Festival di Bologna 2008

“ Pizunera 2”

 

 

FAUSTO CARPANI:

“Canzunatt ftè ed nov” ( Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna 2004)

“Zantzinquant in dialatt bulgnais” ( fondazione del Monte di Bologna e Ravenna 2001)

“ Suona Sisein”  (  EFG edizioni 2006)

 

MUTENYE PER EMERGENCY:

“ Senza che nessuno ci consenta” Trac.13 (Emergency  2005)

 

LE CARTOLE , voci diversamente abili:

“La Pinguina Innamorata (il Manifesto 2005) trac.3

 

RUGGERO PASSARINI:

“ Amica Musica”,  trac. 15, (EFG Edizioni 2006)

 

OLIVIA BIGNARDI:

“Stormy Suite” trac. 13 (Erosha record 2009)

 

DUE CHITARRE IN CONCERTO:

“Omaggio a Bologna” ( Autoprodotto 2009)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

Questo brano ha

Proprietà dell'articolo
creato:domenica 28 novembre 2010
modificato:domenica 28 novembre 2010