Cerca nel sito

Altri brani da Araba Fenice

Altri brani di questo genere

    • Syd Barret / Syd Barret
    • Syd Barret / Syd Barret / Syd Barret / Syd Barret / Syd Barret / Syd Barret
    • Syd Barret

Visualizza altro

Immagini

L'unico appiglio

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
CompositoreErmes Maffi
Autore testiErmes Maffi
EsecutoreAraba Fenice
Data esecuzione01/01/2012
Luogo esecuzione“Big Things Studio” di Santarcangelo di Romagna
Etichettaloser's company records
ProduttoreAraba Fenice
Data di pubblicazione28/04/2012
GenereRock
ProvenienzaAraba Fenice
LicenzaTutti i diritti riservati
Aggiungi al MagPlayer
sento vibrare le corde un fuoco ondeggiante che brucia sempre fermo un accordo minore respiro costante che gira sempre... gira sempre... perdo lo sguardo sul mondo mi sento pesante come sempre sento il mio corpo lontano come se non fosse più presente... più presente... cosi il male è più distante, occhio non vede cuore non duole soffia il vento da levante, mi contorce come vuole... perso nei meandri di una terra di dolcezze assaporo la mia voglia di una vita di ingenuità e carezze sai? sto bene qua immerso nel mio sogno pazzo ma sai? la tua realtà non è quella che vuoi! sento un amore reale, palpabile e privo di incertezze senza incontrare lo scoglio di un dio ingombrante della sua legge... della sua legge... ora che fra le mie dita si spezzan le corde bruscamente torna quel caldo asfissiante che annebbia la gente e la mia mente... la mia mente... ecco il male più vicino, occhio vede cuore duole soffia il vento da ponente, mi contorce come vuole... perso nei meandri di una terra di amarezze l’unico appiglio torna nella notte quando il cielo vuole! perso nei meandri di una terra di amarezze l’unico appiglio è l’utopia che tutti vogliano carezze dai! restiamo qua dove il mio sogno non è lontano ma sai che la realtà è quello che tu vuoi diventare!

Commenti

Questo brano ha

Proprietà dell'articolo
creato:martedì 3 luglio 2012
modificato:martedì 3 luglio 2012