Cerca nel sito

Altri brani da Andrea Grassi

Altri brani di questo genere

    • Guaranà
    • Guaranà
    • Guaranà
    • alessandro malaguti, emanuele cosmi, luca cosmi
    • alessandro malaguti, emanuele cosmi, luca cosmi
    • alessandro malaguti, emanuele cosmi, luca cosmi

Visualizza altro

Fonti di vita

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
CompositoreAndrea Grassi
Autore testiAndrea Grassi
EsecutoreAndrea Grassi
GenerePop
ProvenienzaAndrea Grassi
Aggiungi al MagPlayer

STR: Giunti a questo punto io mi sento di dare, il grazie più sincero e caloroso

che possa abbracciare quelli che, mi hanno reso grande fuori, dentro e…

Crescendo col sorriso e quattro calamità, riferendomi a Lei, Davi, mamma e papà.

Sono corso tra le loro braccia quando ero insicuro, di quel che avevo avanti,

abbiamo abbattuto il muro.

Rimane sempre impressa quella data, 7/03/95 è cominciata da li, la nostra grande avventura,

se siamo in due, la strada è meno dura.

Di tutti i dubbi e perplessità, non devo aver paura, ne di quel che mi ostacolerà.

Solo non lo sarai mai, lo dicono gli appunti presi sulla lezione cominciata.

 

RIT : Trovando quell’ ispirazione che ricevo ogni giorno da, voi che siete tutti il mio concetto di vita.

Riesco a formulare tutto ciò che inconsapevolmente mi regalate.

Non perderò, la voglia di suonare, di cantare e riuscire a dire grazie!

E a Te che ovunque lasci trasparire, la bellezza che spetta a noi scoprire.

 

STR:  Tra le mura di scuola c’è lui che è, compagno di banco, di vita,  psicologo ed il re,

dei donatori di sorrisi.

E poi mi ritrovo all’improvviso,  insieme a tre imbecilli ad inseguire un sogno, per noi è il paradiso..SI!

Il paradiso.

Inizia tutto circa un anno fa, ognuno con in mano uno strumento e il desiderio

di diventar qualcuno ed insegnare il valore della musica, è a te che va il mio più grande

grazie sei riuscita a nutrirmi della forza che mancava, in quei momenti bui e persi, non vidi la strada.

E tu come una luce, mi hai portato in superficie.

Di tutti i dubbi e perplessità, non devo aver paura, ne di quel che mi aspetterà.

Solo non lo sarai mai, lo dicono gli appunti presi sulla lezione ormai finita.

 

RIT : Trovando quell’ ispirazione che ricevo ogni giorno da, voi che siete tutti il mio concetto di vita.

Riesco a formulare tutto ciò che inconsapevolmente mi regalate.

Non perderò, la voglia di suonare, di cantare e riuscire a dire grazie!

E a Te che ovunque lasci trasparire, la bellezza che spetta a noi scoprire.

 

 

Commenti

Questo brano ha

Proprietà dell'articolo
creato:venerdì 16 gennaio 2015
modificato:venerdì 16 gennaio 2015