Cerca nel sito

Esplora>Esecutori

Brani di Trio Contemporaneo

    • Gérard Grisey
    • Gérard Grisey
    • Gérard Grisey
    • Ivan Fedele
    • Ivan Fedele
    • Ivan Fedele
    • Doina Rotaru
    • Doina Rotaru
    • Doina Rotaru
    • Mario Garuti
    • Mario Garuti
    • Mario Garuti

Altri brani di questo genere

    • Peter Garland
    • Peter Garland
    • Peter Garland
    • Paolo Ugoletti
    • Paolo Ugoletti
    • Paolo Ugoletti
    • Biancamaria Furgeri
    • Biancamaria Furgeri
    • Biancamaria Furgeri

Visualizza altro

Trio Contemporaneo

Il Trio Contemporaneo è costituito da Mario Caroli (flauto), Roberta Gottardi (clarinetto) e Ciro Longobardi (pianoforte).

Mario Caroli
La critica di tutto il mondo ha confermato a più riprese come Mario Caroli sia uno dei più importanti solisti della sua generazione.
A 22 anni vince il celebre premio internazionale Kranichstein a Darmstadt, si laurea in Filosofia e comincia una rapidissima carriera da solista, presente anche con recital assieme alle maggiori orchestre di tutta Europa, Stati Uniti e Giappone, nelle più importanti sale da concerto del mondo tra le quali la Philarmonie di Berlino, la Suntory Hall di Tokyo, il Lincoln Center di New York, il Concertgebouw di Amsterdam, la Royal Festival Hall di Londra, il Konzerthaus di Vienna e il Théâtre de Châtelet di Parigi. La sua discografia,più di venti titoli ad oggi, è stata insignita di importanti riconoscimenti critici internazionali. È presente regolarmente nelle emissioni radiofoniche di tutto il mondo.
Mario Caroli ha tenuto masterclass ed è stato artista in residenza all'Università di Harvard, al Toho College di Tokyo, alla Sibelius Academy di Helsinki, al Centre Acanthes di Parigi, nonché nei Conservatori superiori di Parigi, Ginevra, Lipsia, Lugano. Dal 2002 insegna flauto nei cicli superiori di flauto del Conservatorio di Strasburgo, dove vive.

Roberta Gottardi
Nata a Trento, Roberta Gottardi ha studiato clarinetto al Conservatorio della sua città con Giulio Cappello e in seguito con Antony Pay, di cui è poi stata assistente ai corsi del Campus di Musica di Sermoneta.
È docente al Conservatorio di Bolzano. Si dedica da sempre al repertorio classico e contemporaneo, sia come solista che in ensemble, collaborando tra gli altri con l'Ottetto Classico Italiano, il Quartetto Prometeo, il Quartetto di Torino, l'Ensemble Algoritmo. Si interessa anche alla prassi esecutiva con strumenti storici, collaborando con il Serenatantica Ensemble e in Francia con La Grande Ecurie et la Chambre du Roy.
È presente in festival italiani ed esteri quali Maggio Musicale Fiorentino, Festival Pontino, Münchener Biennale, South Bank Centre di Londra, Bologna Festival, Biennale di Venezia, Autunno Musicale di Como, Festival di Nuova Consonanza, Gaudeamus Muziekweek di Amsterdam, Autunno di Varsavia, Laeiszhalle di Amburgo. Nel suo vasto repertorio si segnala lo spettacolo di teatro musicale Harlekin di Karlheinz Stockhausen, per un unico clarinettista-danzatore-mimo.
Ha ricevuto il premio Cesare Barison per la musica da camera e il primo premio del concorso promosso dalla Fondazione Stockhausen. Ha collaborato con numerosi compositori, quali Stockhausen, Fedele, Cifariello Ciardi. Ha inciso per Edipian, Symposion, Philarmonia, Stradivarius, Altrisuoni, Stockhausen Verlag, oltre che per diverse trasmissioni di Radio Rai 3.

Ciro Longobardi
Ciro Longobardi compie gli studi pianistici con Carlo Alessandro Lapegna, perfezionandosi in seguito con Alexander Lonquich per il pianoforte e con Franco Gulli, Maurice Bourgue e Franco Rossi per la musica da camera.
Tra il 1994 e il 1996 segue le masterclass tenute da Bernhard Wambach a Darmstadt e a Parma. Finalista e miglior pianista presso l'International Gaudeamus Interpreters Competition 1994 di Rotterdam, Kranichsteiner Musikpreis nell'ambito del 37° Ferienkurse für Neue Musik di Darmstadt nello stesso anno, ha suonato nei festival Traiettorie di Parma, Festival Milano Musica, Festival Internazionale di Ravello, Ravenna Festival, Rai Nuova Musica Torino, Giovine Orchestra Genovese, Festival Pontino, Nuova Consonanza ed Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma, Saarländischer Rundfunk Saarbrücken, Ferienkurse Darmstadt, Festival Sybthèse Bourges, Festival Manca di Nizza, Fondazione Gaudeamus Amsterdam Muziekgebouw, Peter B. Lewis Theatre di New York e Festival di Salisburgo, in qualità di solista, di camerista e di membro di Dissonanzen e di Algoritmo.
Ha inciso per Mode, Tactus, Niccolò, Graffiti Records. Per Limen Classic & contemporary ha pubblicato il primo volume delle opere pianistiche complete di Charles Ives.

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Proprietà dell'articolo
creato:giovedì 2 aprile 2009
modificato:martedì 14 febbraio 2017