Cerca nel sito

Esplora>Esecutori

Brani di Quartetto Artemis

Altri brani di questo genere

    • François Couperin
    • François Couperin / François Couperin
    • François Couperin
    • Giovanni Legrenzi
    • Giovanni Legrenzi / Giovanni Legrenzi
    • Giovanni Legrenzi
    • Guillaume de Machaut
    • Guillaume de Machaut
    • Guillaume de Machaut

Visualizza altro

Quartetto Artemis

Il Quartetto Artemis (Natalia Prishepenko - I violino, Gregor Sigl - II violino, Friedemann Weigle - viola, Eckart Runge - violoncello) è nato presso la Lübeck Musikhochschule nel 1989.
Walter Levin, il Quartetto Emerson, il Quartetto Julliard e l'Alban Berg Quartet sono stati e rimangono maestri importanti e mentori del Quartetto Artemis.
Dal 1994, i quattro suonano come ensemble professionista, raggiungendo presto la reputazione di formazione di spicco della loro generazione.
Il valore internazionale del Quartetto è stato dimostrato con la vittoria del primo premio al Concorso ARD nel 1996, e del Premio Paolo Borciani nel 1997.
Anziché lasciarsi trascinare dai veloci traguardi della loro carriera di successo, i membri del Quartetto si sono immersi nello studio. Nel 1998 hanno trascorso un anno a Vienna insieme al Quartetto Alban Berg, per poi fermarsi tre mesi al Wissenschaftskolleg di Berlino.
Il debutto alla Filarmonica di Berlino nel giugno 1999 ha segnato formalmente l'inizio della carriera del Quartetto.
 
Nel luglio 2007 inizia una nuova fase nella vita del Quartetto, con l'ingresso di Gregor Sigl e Friedemann Weigle al posto di Heime Mülle (I violino) e Volker Jacobsen (viola). Le prima apparizioni del Quartetto nella nuova formazione sono state al Festival di Salisburgo, alla Schubertiade di Schwarzenberg, al Rheingau Musik Festival e al Septembre Musical Montreux-Vevey.
Sin dal 2004, la serie di concerti che il Quartetto ha tenuto alla Filarmonica di Berlino ha ottenuto ottimi riscontri di critica e pubblico.
 
Oltre all'intensa attività concertistica in Europa, USA, Giappone, Sud America, Australia, il Quartetto si dedica anche all'insegnamento (tra le altre istituzioni, anche all'Università delle Arti di Berlino).
Il Quartetto Artemis divide spesso il palcoscenico con altri musicisti, come Juliane Banse, Truls Mørk e Leif Ove Andsnes.
Un'intenso studio della musica contemporanea contraddistingue, inoltre, il Quartetto e il suo repertorio: tra i compositori approfonditi dall'Artemis ci sono compositori come Mauricio Sotelo (2004), Jörg Widmann (2006), e Thomas Larcher, che hanno scritto proprio per il Quartetto Artemis.
 
A fianco dell'attività concertistica e didattica ci sono alcune partecipazioni cinematografiche con Bruno Monsaingeon (nel 1996 per una produzione EMI su Schubert e 5 anni dopo per un altro documentario sull' Op.33 di Beethoven).

Come riconoscimento del contributo del Quartetto Artemis nell'interpretazione della musica di Beethoven, l'Associazione Beethoven-Hauses Bonn gli ha conferito il titolo di membro onorario nel 2003.
Nel 2004 il Quartetto ha vinto il XXIII "Premio Internazionale Accademia Musicale Chigiana" di Siena.
L'anno successivo ha firmato un contratto esclusivo con la Virgin Classics/EMI per la registrazione di 10 cd nei successivi 5 anni.
Più recentemente è stata pubblicata la registrazione dei quartetti per archi di Janácek e Dvorák, seguite nel settembre 2007 da una nuova registrazione dei quintetti con pianoforte di Brahms e Schumann (insieme a Leif Ove Andsnes).
Le registrazioni del Quartetto Artemis sono state insignite di prestigiosi premi: German Record Critics' Award, Diapason d'Or, premio Echo Klassic "Chamber Music Recording of the Year" (2006).
Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Proprietà dell'articolo
creato:mercoledì 4 giugno 2008
modificato:martedì 14 febbraio 2017