Cerca nel sito

Esplora>Esecutori

Brani di Piero Marras

Altri brani di questo genere

Visualizza altro

Piero Marras

(Nuoro, 1949)

Piero Marras è nato discograficamente nel 1978 con l'album "Fuori Campo", edito da EMI, che fu segnalato da Renzo Arbore nella trasmissione televisiva cult del momento, "L'altra domenica", dove Marras cantò la celebre Diglielo tu Maria.
Nel 1980 è uscito il suo secondo LP "Stazzi Uniti", ironico riferimento alla sua terra d'origine (la Sardegna), che entrò velocemente in hit parade.
Due anni dopo Piero Marras ha vinto la Vela d'Argento alla Mostra Internazionale della Musica di Riva del Garda per il terzo album "Marras".
Nel 1985 è uscito "Abbardente" (Acqua ardente), album interamente in lingua sarda, che rappresenta uno dei primi e felici esempi di world music mediterranea. A distanza di soli due anni è poi uscito "Funtanafrisca" (Acqua fresca di fonte), scritto a quattro mani col giornalista Paolo Pillonca.

Nel 1988 Piero Marras ha realizzato il suo primo album live, prima di essere eletto (l'anno successivo) Consigliere Regionale della Sardegna con il PSD'AZ. Dopo la parentesi politica, nel 1995, è uscito l'attesissimo "Tumbu".
Nel 1997 ha pubblicato in cd una nuova edizione del suo primo album, "Fuori campo", arricchito per l'occasione di due brani inediti (Si Deus Cheret e Notte Lituana).

Nel 1999 Marras ha scritto per Andrea Bocelli la canzone A Volte il Cuore, inserita nell'album "Sogno".
Un anno dopo ha inciso con Dionne Warwick Sa 'oghe 'e Maria-The Voice of Maria, esibendosi poi con lei presso la Sala Nervi in Vaticano, in una performance trasmessa in mondovisione su Canale 5.
L'ottavo album di Piero Marras è stato pubblicato nel 2001 con il titolo "In su cuile ‘e s'anima" (Nell'ovile dell'anima); l'album contiene anche il brano cantato con Dionne Warwick.

Ha ricevuto una nomination particolare al Premio Nastro d'Argento da parte del Sindacato dei Giornalisti Cinematografici Italiani per la canzone Anghelos inserita nel film "Un delitto impossibile" di Antonello Grimaldi.
Nel luglio dello stesso anno, il 2001, ha ricevuto dalle mani di Randy Crawford il Disco d'Oro per il singolo Sa oghe‘e Maria.

Nel gennaio 2003 è uscita la sua prima raccolta di successi in lingua sarda: "B'est".
Si susseguono altri premi e riconoscimenti, come il Premio Internazionale Ignazio Silone per l'alto valore culturale delle sue canzoni in lingua sarda; Beppe Severgnini, dalle pagine de Il Corriere della Sera, inoltre, ha incluso Piero Marras fra i suoi venti artisti italiani più amati.

Nel 2004 è uscita una raccolta dei brani di successo di Marras in lingua italiana: "L'ultimo Capo Indiano".
Il 22 luglio del 2006 ha ricevuto dal Comune di Ittiri il premio "Zenias" come "sardo illustre", mentre due piccoli Comuni della Sardegna (Ossi - SS e Atzara - NU) gli hanno conferito la cittadinanza onoraria.
Il 4 luglio 2009 ha ricevuto a Siligo il Premio Maria Carta.

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Sito web:www.myspace.com/pieromarras
Proprietà dell'articolo
creato:giovedì 26 maggio 2011
modificato:martedì 14 febbraio 2017