Cerca nel sito

Esplora>Esecutori

Brani di Emanuele Delucchi

Visualizza altro

Altri brani di questo genere

    • A.M. Piacentino
    • A.M. Piacentino / A.M. Piacentino
    • A.M. Piacentino
    • Johann Heinrich Schmelzer
    • Johann Heinrich Schmelzer
    • Johann Heinrich Schmelzer

Visualizza altro

Emanuele Delucchi

(La Spezia, 18 novembre 1987)

Emanuele Delucchi ha intrapreso lo studio del pianoforte nel 1997; ha iniziato sotto la guida del padre, proseguendo dal 1999 con il Maestro Canzio Bucciarelli.
Nel 2004, a soli 16 anni, si è diplomato col massimo dei voti presso il Conservatorio "A. Vivaldi" di Alessandria.

Ha ottenuto il primo premio ai concorsi di Cogoleto, Sestri Levante e Castelnuovo Garfagnana; si è classificato nei concorsi di Terzo, "A. Gi. Mus." di Roma e "Rovere d'Oro" di San Bartolomeo al Mare e, nell'ottobre 2008, ha vinto il concorso internazionale "Premio Marizza" di Trieste «per l'intelligenza e l'equilibrio dimostrati nell'ambito della lettura e della realizzazione delle opere presentate».

Definito da alcuni critici «impavido virtuoso» (Klaus Ross), «pianista dalla notevole capacità interpretativa ed eccellente tecnica» (Eleonora Brezovečki), «uno dei più versatili ed eclettici virtuosi che Genova abbia coltivato negli ultimi anni» (Giorgio De Martino), si è esibito in veste di solista in Italia, Germania (invitato dal maestro Martin Münch nel gennaio 2009 all'Heidelberger Klavierwoche), Slovenia e Croazia.
Dal 2003 in veste di maestro al pianoforte ha accompagnato integralmente le opere liriche rappresentate dall'Associazione "Lirica Club" di Varese Ligure e, in veste di camerista, in collaborazione col violoncellista Nicola Paoli e il pianista Vincenzo Maltempo.

Nel 2006 ha conseguito la maturità classica col massimo dei voti e menzione e, nel marzo 2009, ha ottenuto il Diploma Accademico di secondo livello con 110, lode e menzione speciale presso il Conservatorio "N. Paganini" di Genova, presentando la tesi "Fisiologia e Strategia del Virtuosismo" (relatori Canzio Bucciarelli e Tiziana Canfori, con la collaborazione scientifica del professor Renzo Mantero). Quest'ultima menzione ricevuta gli ha dato la possibilità di incidere un CD live, prodotto dal conservatorio genovese, comprendente il monumentale Concerto per pianoforte solo di Charles-Valentin Alkan (prima incisione italiana) con cui, nel luglio 2009, ha debuttato al Teatro Paisiello di Lecce, invitato dal maestro Francesco Libetta per la 4° edizione del "Miami Piano Festival in Lecce".

Dal 2007 è allievo dell'Accademia Pianistica "Incontri col Maestro" di Imola, dove è seguito dal M° Riccardo Risaliti.
Emanuele Delucchi affianca all'attività di pianista quella di compositore.

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Proprietà dell'articolo
creato:mercoledì 1 luglio 2009
modificato:martedì 14 febbraio 2017