Cerca nel sito

Esplora>Esecutori

Brani di Carlo Mezzanotte

Altri brani di questo genere

    • Gennaro Becchimanzi
    • Gennaro Becchimanzi
    • Gennaro Becchimanzi

Visualizza altro

Carlo Mezzanotte

(Roma, 1959)

Carlo Mezzanotte ha studiato pianoforte presso i Conservatori di Frosinone e Roma sotto la guida di Nunzia Caggiano e Marcella Crudeli, e composizione con diversi maestri (tra cui Gino Marinuzzi). Si è quindi dedicato al jazz, esibendosi con gruppi e big bands in Italia e all'estero.
Nel 1989 si è perfezionato in pianoforte jazz con Mike Melillo; ha poi seguito i corsi di perfezionamento di musica contemporanea tenuti da Vinko Globokar presso la Scuola di Musica di Fiesole.

Tra il 1982 e il 1986 si è dedicato principalmente a musiche teatrali lavorando in produzioni di importanza nazionale come compositore, arrangiatore e pianista. Nello stesso periodo ha collaborato con Paolo Conte ed è stato autore di due brevi musicals ("Colombo" e "Perturbazione n.7") messi in scena dalla compagnia MTM di Roma con la Regia di Nicola De Feo.
Nel 1988 ha ideato e diretto il concerto/spettacolo "Satierik" (sull'opera musicale e letteraria di Erik Satie) in cui si è esibito anche come pianista.
Altre esperienze teatrali hanno visto Carlo Mezzanotte eseguire al pianoforte in teatri romani brani di Karlheinz Stockhausen e propri, nonché performances improvvisative di musica elettronica. In quest'ambito ha collaborato con A. Tieri, G. Loiodice, W. Maestosi, C. Verdone e molti altri.

A metà degli anni '80 ha diretto il gruppo jazz Relapse, del cui intero repertorio è autore. Dal 1991, anno della sua fondazione, al 1996 è stato membro del gruppo di musica contemporanea Diacronic Ensemble, con cui ha conseguito importanti riconoscimenti (1° premio al Concorso Internazionale di Stresa, 2° premio Concorso Nazionale Lamezia).
Intanto, nel 1993 ha costituito un nuovo gruppo di jazz elettrico, Syntaxis, di cui è di nuovo responsabile di tutte le composizioni. Il gruppo ha prodotto i cd "Visibile" (1996), "Cieli Diversi" (2000), "La Linea" (2006). Un quarto CD dal titolo "Lighter" è in preparazione.

Nel 1994 è autore de "Il Ritorno alla Ragione", una performance di musica elettronica sui film surrealisti di Man Ray, ripresa poi nel 1996 per la stagione musicale del Teatro Vascello a Roma e nel 2009 a Lugocontemporanea.

Con il gruppo Indaco (di cui fanno parte anche R. Maltese e P. Calderoni del Banco) ha inciso e suonato in concerto dal 1997, anno dell'uscita di "Vento del deserto". Seguono nel 1999 "Amorgòs" con Lester Bowie, Mauro Pagani e molti altri, e nell'estate 2000 l'album dal vivo "Spezie". Nel 2003 e 2005 sono usciti rispettivamente "Terra Maris" e "Porte d'oriente".
Con il gruppo etno-jazz Erre Emme 1 ha inciso il "Estati Romane".

Carlo Mezzanotte si è dedicato anche alla composizione di colonne sonore: nel giugno 1997 il cortometraggio musicale "Al(l)ways Night" (regia di Mauro Paracini) per il quale compose la colonna musicale, ha ricevuto il Premio Nazionale della Critica Cinematografica e Televisiva; due anni dopo è stato chiamato a comporre ed eseguire la colonna sonora per la prima proiezione italiana di "South", film-resoconto sulla spedizione antartica di Robert Shackelton del 1914.

Il 2000 ha visto la realizzazione di "Bach to the Future", un cd dedicato alla musica per tastiera di J.S. Bach, in occasione delle celebrazioni per il 250° anniversario della sua morte. L'opera, che include anche due brani originali, ha messo a confronto diretto l'esecuzione al pianoforte acustico e quella ai sintetizzatori.
Nello stesso periodo è uscito anche un nuovo cd di musica per immagini, commissionato dalla RAI.

Dal 2003 Carlo Mezzanotte si è dedicato prevalentemente a progetti di jazz acustico in varie formazioni: Piano Possibile (trio), Jazz Tales (quartetto), e vari duo con cantanti e contrabbassisti, fino al piano solo.
Ha suonato a New York (Lincoln Center), Buenos Aires e in altre principali città argentine, a Tokio, Londra, Rotterdam, Zagabria e in tutte le principali città italiane; si è esibito anche per i canali televisivi RaiUno, RaiDue, Retequattro.

Mezzanotte è anche compositore di musica da camera, elettronica e jazzistica per vari organici; sue composizioni sono state eseguite in rassegne e festival, nonchè a RaiTre, RadioDue, RadioTre e altre. Tra i brani più significativi si ricordano Rewind per quartetto di sax e computer music (prima esecuzione al 12° World Saxophone Congress di Montreal nel 2000) e Introduzione e Danza per clarinetto e pianoforte (prima esecuzione nel 1999 alla Discoteca di Stato di Roma).

Da diversi anni Carlo Mezzanotte è impegnato attivamente nella didattica musicale; oltre ad insegnare pianoforte (jazz e classico), improvvisazione e sintesi del suono presso la St. Louis Music Academy, è stato per molti anni docente della Scuola Popolare di Musica di Testaccio. È autore di una raccolta di brani per pianoforte a quattro mani destinati ai principianti e ha curato antologie di tecnica e letteratura pianistica.
Tiene inoltre corsi brevi a tema e concerti-seminario su vari argomenti musicali.

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Sito web:www.carlomezzanotte.com
Proprietà dell'articolo
creato:venerdì 30 settembre 2011
modificato:martedì 14 febbraio 2017