Cerca nel sito

Esplora>Esecutori

Brani di Bobby Rush

    • Luigi Barion / Luigi Barion / Luigi Barion
    • Luigi Barion / Luigi Barion / Luigi Barion / Luigi Barion / Luigi Barion / Luigi Barion / Luigi Barion / Luigi Barion / Luigi Barion
    • Luigi Barion

Visualizza altro

Altri brani di questo genere

    • Clarence Henry Reid / Clarence Henry Reid
    • Clarence Henry Reid / Clarence Henry Reid
    • Clarence Henry Reid
    • King J., Jones P., Cauley B., Cunnigham C., Alexander J., Caldwell R.
    • King J., Jones P., Cauley B., Cunnigham C., Alexander J., Caldwell R.
    • King J., Jones P., Cauley B., Cunnigham C., Alexander J., Caldwell R.

Visualizza altro

Bobby Rush

(Homer - Louisiana, 10 novembre 1935)

Bobby Rush è musicista, compositore e cantante rhythm'n'blues. Dal padre pastore, ma anche chitarrista e armonicista, viene iniziato alla passione per la musica.

Nel 1946 la famiglia si trasferisce in Arkansas al seguito della missione del padre: qui Bobby Rush conosce i membri della sua prima band, Elmore James, Boyd Gilmore e il pianista Moose John Walker. L'esperienza si interrompe quando la famiglia si sposta a Chicago nel 1953, dove Rush non tarda ad entrare a pieno titolo nella scena blues della città.

All'inizio degli anni Settanta esce il suo primo singolo Chicken Heads, che entra in classifica anche se prodotto da una piccolissima etichetta. La Philadelphia International nota Bobby Rush e lo mette sotto contratto, fino all'uscita del primo album "Rush Hour" prodotto da Leon Huff.

Negli ultimi anni la sua attività musicale è continuata all'insegna di una ricerca più vicina al blues delle radici. Bobby Rush è anche protagonista del documentario The Road to Memphis, parte della serie The Blues prodotta da Martin Scorsese.

Il suo "Hoochie Mama" era candidato ai Grammy nel 2000, nella sezione dedicata al blues. Ma solo alla pubblicazione del suo ventiduesimo album, Rush riceve un riconoscimento alla carriera ai Blues Music Awards, come "Best Male Soul Blues Artist". 

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Proprietà dell'articolo
creato:mercoledì 10 luglio 2013
modificato:martedì 14 febbraio 2017