Cerca nel sito

Esplora>Compositori

Brani di Paola Samoggia

Altri brani di questo genere

    • Vaghelis Mercuris
    • Vaghelis Mercuris
    • Elliott Carter
    • Elliott Carter / Elliott Carter
    • Elliott Carter

Visualizza altro

Paola Samoggia

(Bologna, 1964)

Paola Samoggia ha studiato pianoforte sotto la guida del M° Walter Proni e si è perfezionata nel repertorio classico con i M° Pahnofer e Drexler dell'Accademia di Vienna e con il M° polacco Kerner nell'interpretazione di Chopin.
Contemporaneamente agli studi musicali, nel 1979 ha intrapreso lo studio dell'informatica che si è rivelato fondamentale per il suo percorso creativo.
Nel 1982 Paola Samoggia ha inizia le prime esperienze compositive.
In una continua sperimentazione di nuove forme di composizione, ha affiancato al pianoforte lo studio di sax, violoncello e musica elettronica; ha approfondito, inoltre, le tecniche d'improvvisazione jazzistica frequentando i corsi della Scuola Internazionale di Jazz di Siena e della Music Academy di Bologna.

Negli anni la sua attività compositiva e di sperimentazione si è sempre di più indirizzata verso le arti visive, collaborando con importanti artisti per i quali ha creato i generi di Fotogramma Musicale e di Scenografia Sonora.
In entrambi Paola Samoggia cerca di suggerire una corrispondenza tra le suggestioni visive e una costruzione sonora composta al computer. In questi panorami uditivi inesplorati, suono e rumore perdono, all'interno del mezzo digitale, la loro storica valenza di opposti e si trasformano in una sorta di materia prima indistinta con cui fare musica.

Tra gli autori a cui ha dedicato questo lavoro sono da ricordare: Paolo Conti, Horacio Garcia Rossi, Riccardo Licata, Alberto Biasi, Emilio Vedova, Afro, Sandro Martini, Gino Morandis e Giulio Turcato.
Paola Samoggia ha ricevuto commissioni da importanti gallerie e centri d'Arte Contemporanea quali: Gam di Nervi (Ge), Magazzini del Sale di Cervia (Ra), Palazzo Gradari (Ps), Teatro delle Voci (Tv), Emilia Romagna Festival, Galleria PoliArt (Mi), Fiera d'Arte Contemporanea di Bergamo e Fiera Internazionale di Arte Contemporanea Moderna di Roma.

Dal 2004 Paola Samoggia perfeziona l'attività compositiva con il M° Fabio Vacchi.
Nel 2011 ha conseguito il Master di Composizione Teatrale Musicale e Coreutica presso l'Opera Academy di Verona e, dal 2010, frequenta il Corso di Alta Composizione Musicale con il M° Azio Corghi alla Reale Accademia Filarmonica di Bologna.

Collabora con videoartisti e con studi di produzione alla realizzazione di spot, documentari, cortometraggi e opere multimediali.
Si è classificata in importanti concorsi internazionali di composizione di musica sia elettronica che acustica; numerose sue composizioni sono incise su CD e DVD ed hanno diffusione su circuiti internazionali.

Sue musiche sono state eseguite nella sezione "Extra/L'altro cinema" del Festival Internazionale del Film di Roma, nella sezione "Audiovisual compositions" dell'International Electroacoustic Music Festival del Conservatorio di Musica S. Cecilia di Roma e all'International Electroacoustic Music Competition Musica Nova di Praga.
Nel settembre 2010 Paola Samoggia ha avuto un'importante commissione da Emilia Romagna Festival per la composizione del brano Not-Turn-Off per orchestra e gruppo di continuità.

Per la stagione 2011 ha in progetto l'esecuzione del balletto Burining Boxes, su scenario originale, in collaborazione con la Fondazione Arena di Verona.

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Sito web:www.paolasamoggia.com
Proprietà dell'articolo
creato:venerdì 24 giugno 2011
modificato:venerdì 24 giugno 2011