Cerca nel sito

Esplora>Compositori

Brani di Alban Berg

Visualizza altro

Altri brani di questo genere

    • nicola bagnoli
    • nicola bagnoli
    • Angelo Michele Besseghi
    • Angelo Michele Besseghi / Angelo Michele Besseghi
    • Angelo Michele Besseghi
    • Lelio Padovani
    • Lelio Padovani
    • Lelio Padovani
    • nicola bagnoli
    • nicola bagnoli
    • nicola bagnoli

Visualizza altro

Alban Berg

(Vienna, 9 febbraio 1885 – 24 dicembre 1935)

Alban Berg è stato uno dei maggiori compositori del primo '900.
La sua formazione fu tradizionale per quanto riguarda gli studi di pianoforte, ma completamente autodidatta per la composizione.
Inoltre, fino al 1904 (quindi fino ai 19 anni) Alban Berg si occupò di musica e composizione in modo non sistematico, mentre lavorava come impiegato statale.
Alban Berg non ebbe un'infanzia felice e fu tormentato a lungo da una forma di depressione. Nel 1903, non ammesso all'esame di maturità e vittima di una delusione amorosa, tentò anche il suicidio.

I suoi primi lieder sono datati 1901: si tratta di pagine probabilmente dedicate al fratello Charly e alla sorella Smaragda, pianista, allieva di Leschetitzky. Berg scrisse invece nel 1905 due dei lieder che in seguito pubblicherà tra i Sieben Frühe Lieder.
Nel 1906 le condizioni economiche della famiglia, migliorate in seguito ad una eredità, gli consentirono di dimettersi dall'impiego statale per dedicarsi interamente alla composizione. A quest'anno risale Liebesode (che diventerà il sesto dei Frühe Lieder).
Nel frattempo Alban Berg incontrò Schönberg e iniziò con lui gli studi di contrappunto.
Nel 1908 terminò la sua Sonata per pianoforte op.1, che fu poi pubblicata due anni dopo.

L'anno successivo Alban Berg portò a termine i Quattro Lieder op. 2, iniziati l'anno precedente. Seguirono poi il Quartetto op.3, gli Altenberg-Lieder op.4, i Pezzi op.5 per clarinetto e pianoforte (che terminerà nel 1913).
Intanto iniziò a lavorare anche alla riduzione per canto e pianoforte dei Gurrelieder di Schönberg e dell'opera Der ferne Klang di Schreker.

Insieme a Schönberg e a Webern, Alban Berg fu parte della seconda Scuola di Vienna; la sua attività compositiva andò sempore più verso l'emancipazione dalla tonalità, per approdare poi all'atonalità vera e propria, e alla dodecafonia.
Nel 1913 Berg collaborò con Schönberg istruendo il coro alla prima esecuzione dei Gurrelieder, poi diretti da Schreker a Vienna il 23 febbraio. Il 31 marzo dello stesso anno Schönberg diresse a Vienna un concerto con musiche proprie, di Webern, Zemlinsky e Berg: due degli Altenberg-Lieder di Berg suscitano reazioni tali che il concerto venne sospeso.

Dopo aver composto i Tre pezzi per orchestra op.6 (1913-1915), allo scoppio del primo conflitto mondiale Alban Berg venne in un primo momento giudicato inabile al servizio militare. Richiamato successivamente e inviato nel campo di addestramento di Bruck an der Leitha, dopo solo un mese fu rimandato a Vienna per un tracollo fisico. Fino alla fine del conflitto Berg rimase quindi impiegato presso il Ministero della Guerra.
Seppure con lentezza, in quel periodo Berg portò avanti il progetto di Wozzeck, opera lirica su libretto proprio tratto dal dramma teatrale "Woyzeck" di Georg Büchner ed ispirato ad un fatto di cronaca nera.

Quando, nel 1918, Schönberg fondò a Vienna il "Verein für musikalische Privataufführungen" (Associazione per esecuzioni musicali private), con lo scopo di far conoscere la musica moderna, Berg collaborò con lui curando la preparazione dei concerti e seguendo le prove.
Nello stesso anno scrisse anche una guida alla Kammersymphonie e al Pelléas und Mélisande (1920) di Schönberg.

Intanto, la musica di Berg si stava diffondendo assai rapidamente in Europa: nel 1923, il suo Quartetto op.3 ottenne a Salisburgo un successo di vasta risonanza mentre Erich Kleiber si interessò alla partitura del Wozzeck.
A Francoforte, Scherchen diresse i Tre frammenti dal Wozzeck (che Berg aveva estratto per anticiparne la diffusione in concerto). L'opera integrale andò in scena a Berlino, con successo, il 14 dicembre del 1925.

Intanto, nell'estate del 1925 Berg aveva composto il suo primo brano dodecafonico: il breve lied Schliesse mir die Augen Beide, sullo stesso testo di Storm che aveva musicato nel 1907.
Sono del 1927 le prime esecuzioni della Lyrische Suite e del Kammerkonzert; l'anno successivo Berg iniziò il lavoro per l'opera Lulu.

Fino all'ascesa di Hitler e all'affermarsi del nazismo, Alban Berg potè godere di una certa agiatezza e dedicarsi liberamente alla composizione; acquistò anche una casa in Carinzia, il Waldhaus, luogo in cui si ritirerà per lunghi periodi per dedicarsi con la massima concentrazione alla composizione della Lulu.
Nel 1934 annunciò a Webern che la composizione della Lulu era terminata nelle linee essenziali, e che aveva inizio il lavoro di revisione e strumentazione.
Il 30 novembre 1934 Erich Kleiber diresse la Suite di Pezzi sinfonici dall'opera Lulu a Berlino: fu l'ultima esecuzione di musica di Berg nella Germania nazista, che poi censurò le sue composizioni come "musica degenerata".

Da una lettera scritta a Webern, in cui Berg lamentò le conseguenze dolorose di una puntura d'insetto che gli produsse un ascesso, abbiamo testimonianza di quella che fu la probabile causa della morte del compositore.
Il 17 dicembre 1935 Alben Berg fu ricoverato e nei giorni successivi due operazioni non furono sufficienti ad arrestare l'infezione letale ormai diffusa.
 
Il 24 febbraio 1979 è andata in scena all'Opéra di Parig, postuma, Lulu, per la prima volta rappresentata integralmente con il terzo atto, sistemato e completato da Friedrich Cerha.

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Proprietà dell'articolo
creato:lunedì 23 marzo 2009
modificato:lunedì 23 marzo 2009