Cerca nel sito

Altri brani da C'est La Vie

Altri brani di questo genere

    • Francesco Serra
    • Francesco Serra
    • Francesco Serra
    • delogos
    • delogos
    • Civinga
    • Civinga
    • Civinga
    • Simone Fornasari
    • Simone Fornasari
    • Simone Fornasari

Visualizza altro

Immagini

21 dicembre 2012

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
CompositoreC'est La Vie
EsecutoreC'est La Vie
GenerePop
ProvenienzaC'est La Vie
LicenzaTutti i diritti riservati
Aggiungi al MagPlayer

Imparare ad amarti tra un porno e il tg
con questi pochi soldi e i miei sogni ipocriti
i tuoi occhi persi nei miei occhi pallidi
i miei sogni spenti nel duemiladodici
avere vent'anni tra le armi atomiche
i nostri baci sporchi le serate squallide
mi avresti tradito per un pugno di dollari
forse avrei capito com'è essere poveri
scappo dai sabati in provincia
me ne vado in Inghilterra

l'orgoglio operaio è diventato ignobile
quest'estate al mare hai capito anche il perché
investi sull'africa e le risorse idriche
compreremo l'islam e non avremo scrupoli
le tue notti in bianco nelle banche in eurozona
e sei troppo stanco per un figlio che ti implora
prima i maya e poi i mass media
la terra trema tra i Monti a Roma.

le olimpiadi a Londra e in Siria le bombe

i segreti più intimi era meglio non dirseli
i tuoi seni di plastica i miei occhi umidi
l'amore platonico quali leggi fisiche
le leggi fisiche quale amore platonico
i nostri corpi a contatto in equilibrio termico
tra gli olivi e i cipressi siamo cresciuti in fretta
ma non piangermi addosso se tutta la vita non basta
scappo dalle cene di famiglia
me ne vado in Inghilterra

ora che lo sai, sono come tutti gli altri
aspettami se vuoi, ma non aspettarti niente

Commenti

Questo brano ha

Proprietà dell'articolo
creato:martedì 12 novembre 2013
modificato:mercoledì 27 novembre 2013