Cerca nel sito

Altri brani da Francesco Chiari

Altri brani di questo genere

    • Radìs
    • Radìs
    • Radìs

Visualizza altro

Canzone di notte

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
CompositoreFrancesco Chiari
Autore testiFrancesco Chiari
EsecutoreFrancesco Chiari/SFD
Data esecuzione26/10/2011
Luogo esecuzioneFaenza Music Master Studio
GenereWorld Music / Folk
ProvenienzaFrancesco Chiari
LicenzaTutti i diritti riservati
Aggiungi al MagPlayer

CANZONE DI NOTTE

La pioggia è come un occhio
il cannocchiale di un pirata
pioggia all'equatore e per il papa

una coppia che non parla
lei che non ritorna
una maglia senza braccia
una forbice a metà

Resto qui
solo come un divo
solo come me che scrivo
per non parlare da solo
sono come una luna
sento il vento che respira
e mi mangiano i fantasmi
e qui intorno la notte gira

Commenti

Questo brano ha
  • Pier dice:
    me gusta! strana ma mi piace
    Postato giovedì 1 marzo 2012
  • Jan dice:
    Mi piace un sacco il ritornello è molto orecchiabile
    Postato lunedì 13 febbraio 2012
  • Dave M. dice:
    So Wonderful. Amazing groove
    Postato mercoledì 8 febbraio 2012
  • franco dice:
    si è vero non ne girano tanti di testi o musiche così. Guccini? Dylan? Cohen? sono i primi che mi vengono alla mente. complimenti
    Postato martedì 7 febbraio 2012
  • julia dice:
    Ritmo preciso e ricercato.Strumenti e melodia giusti al momento giusto.Testo di quelli che ora non se ne sentono tanti in giro..complimenti!
    Postato martedì 7 febbraio 2012
  • Giulia dice:
    Bella e rilassante
    Postato martedì 7 febbraio 2012
  • Gianlu dice:
    Molto belli basso e batteria! tempi per niente scontati
    Postato lunedì 6 febbraio 2012
  • Vale dice:
    è piaciuta molto anche a me, l'ho ascoltata 3 volte!! :)
    Postato lunedì 6 febbraio 2012
  • Maurizio dice:
    concordo, è un pezzo molto ben articolato e originale, dove convivono un susseguirsi di tempi diversi e una melodia orecchiabile! bel lavoro davvero
    Postato sabato 4 febbraio 2012
  • sara r dice:
    Complimenti! Canzone dal ritmo ben studiato, incalzante e posato allo stesso tempo! E cosa dire del testo?! Francesco appoggia lo sguardo su (o meglio dentro) di sè e sul mondo e trova...trova che in fin dei conti ognuno può capire e conoscere davvero solo se stesso...ma non c'è tristezza in questa solitudine..."sono come una luna sento il vento che respira" Bravi! =)
    Postato giovedì 2 febbraio 2012

Proprietà dell'articolo
creato:venerdì 20 gennaio 2012
modificato:lunedì 21 maggio 2012