Cerca nel sito

FreeZone>Macola

Altri brani da Macola

Visualizza altro

Altri brani di questo genere

    • Francesco Guccini - adattamento / Francesco Guccini - adattamento
    • Francesco Guccini - adattamento / Francesco Guccini - adattamento / Francesco Guccini - adattamento / Francesco Guccini - adattamento / Francesco Guccini - adattamento / Francesco Guccini - adattamento
    • Francesco Guccini - adattamento
    • Humus
    • Humus
    • Humus
    • Andrea Alessi
    • Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi
    • Andrea Alessi
    • Mariano Magnani
    • Mariano Magnani
    • Mariano Magnani
    • Radìs
    • Radìs
    • Radìs

Visualizza altro

Immagini

Il Prigioniero

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
CompositoreMarcello Mazzola
Autore testiMarcello Mazzola
EsecutoreMacola & Vibronda
RaccoltaSafaràl / La Musica Libera. Libera la Musica - VI compilation
EtichettaAtomic Studio
ProduttoreMacola & Vibronda
Data di pubblicazione2012
GenereWorld Music / Folk
ProvenienzaMacola
LicenzaTutti i diritti riservati
Aggiungi al MagPlayer

Il prigioniero (M. Mazzola)

Sono il prigioniero del recinto
son legato da catene che non vedo
ma che sento stringere
oh! sono il prigioniero su una torre di sassi
guardo ma non posso fare  neanche due passi 

Sono il prigioniero che non vede
oltre la finestra oltre questo muro di ricatti e di bugie
travestite  da valori profondi come il mare
ma non vi preoccupate io non posso scappare 

Sono il prigioniero che rimane
qui seduto ad aspettare  l’occasione di rivalsa
l’occasione che mi può tirare fuori  da una  tossica attesa
non è una sensazione ma un’idea precisa 

e senza che ci sia motivo

Sono il prigioniero dei disastri annunciati
delle discriminazioni e dei controlli incrociati
del voto a quello che tra i peggio sembra un po’ meglio
forse è un brutto sogno e fra poco mi sveglio…

Sono il prigioniero  in fila dentro l’imbuto
stringo i denti e aspetto   senza chiedere aiuto
mi fan delle domande  un po’ strane e inusuali
e le risposte giuste altrettanto banali 

per ogni documento una marca da bollo
per ogni sciopero un manganello sul collo
ogni democrazia è anche un po’ dittatura
ma ogni dittatore poi finisce in sciagura 

Sono il prigioniero dei disastri annunciati
delle discriminazioni e dei controlli incrociati
del voto a quello che tra i peggio  sembra un po’  meglio
forse è un brutto sogno e fra poco mi sveglio… 

Sono il prigioniero dei segreti di stato
del lavoro dipendente e del salario inadeguato
dei costumi di massa, di un governo che fa cassa
degli schemi mentali  che ci fanno tutti uguali… tutti così

sono prigioniero di Me stesso                  
un me stesso che non sono io
prima ti mettevano una  palla al piede      
ora  è nella testa e non si vede….

sono il prigioniero del petrolio del denaro
delle facce che mi tocca sopportare al lavoro
degli appalti truccati dei falsi certificati    
e di che mi chiede “favorisca i suoi dati”…

Commenti

Questo brano ha
  • Andrea dice:
    Grande Mac e grandi Vibronda!
    Postato lunedì 12 ottobre 2015
  • bea dice:
    Love it!
    Postato giovedì 8 ottobre 2015

Proprietà dell'articolo
creato:venerdì 12 ottobre 2012
modificato:giovedì 24 settembre 2015