Cerca nel sito

Esplora>Esecutori

Brani di Gabriele Mirabassi

    • Egberto Gismonti
    • Egberto Gismonti / Egberto Gismonti / Egberto Gismonti
    • Egberto Gismonti
    • Luiz Lima
    • Luiz Lima / Luiz Lima
    • Luiz Lima

Visualizza altro

Altri brani di questo genere

    • Berlin
    • Berlin / Berlin / Berlin
    • Berlin

Visualizza altro

Gabriele Mirabassi

(Perugia, 1967)

Diplomato in clarinetto nel 1986 presso il Conservatorio "Morlacchi" di Perugia, Gabriele Mirabassi è oggi uno dei massimi virtuosi dello strumento a livello internazionale, nonché autore di musica jazz.

La sua formazione musicale ha inizialmente riguardato le tecniche esecutive peculiari della musica contemporanea; in questo ambito, Mirabassi ha collaborato con "bacchette" prestigiose tra cui Gunther Schuller, John Cage, Luis Andriessen.
Parallelamente, ha cominciato a lavorare in ambito jazzistico sino a dedicarsi esclusivamente a questo genere musicale.
In particolare, l'attività di Gabriele Mirabassi in ambito jazzistico è diventata sempre più importante a partire dall'incisione di "Coloriage" (1991), in duo col fisarmonicista Richard Galliano.

In duo con Stefano Battaglia, Mirabassi ha poi inciso "Fiabe", con Riccardo Zegna "Piccolo Valzer", con Sergio Assad "Velho Retrato", ed è stato protagonista del progetto musicale Cambaluc.
Nel 1996 ha vinto il Top Jazz nella categoria "miglior nuovo talento".
Nel 2000 a "Umbria Jazz", Gabriele Mirabassi ha presentato il progetto Lo Stortino, insieme a Luciano Biondini, Michel Godard e Francesco D'Auria. Lo Stortino ha ricevuto consensi di critica e di pubblico sia in Italia che all'estero, in particolare per l'attenzione attribuita alle variegate architetture compositive che attingono alla tradizione popolare e alla musica colta europea, e al discorso musicale fortemente suggestivo ed evocativo dei solisti.

Tra i lavori successivi di Mirabassi si segnalano "1 a 0" (Egea), incentrato sullo choro brasiliano, e i più recenti "Latakia Blend" con Luciano Biondini e Michel Godard (Enja), e "Fuori le mura" (Egea) realizzato in duo con Luciano Biondini.
Le attuali collaborazioni con il gruppo di Rabih Abou-Khalil, la partecipazione al progetto Castel del Monte II di Michel Godard e ai due progetti di Battista Lena (Banda Sonora e I cosmonauti russi), il trio con Enrico Pieranunzi e Marc Johnson, il progetto "Rugantino" di Roberto Gatto e numerose altre sono solo le ultime attività di un artista che vanta partecipazioni nei più importanti festival in Italia e all'estero.

Ai primi di ottobre 2003 Gabriele Mirabassi e Giunga (chitarrista, compositore e cantante brasiliano) hanno inciso il loro primo disco in duo, "Graffiando Vento", presentato in occasione di Umbria Jazz Summer 2004 e definito nello stesso anno dalla Folha de Sao Paulo "miglio disco di musica strumentale brasiliana dell'anno".

Le collaborazioni di Gabriele Mirabassi sono numerosissime ed estremamente eterogenee sul piano degli stili e dei linguaggi, molte sono documentate discograficamente (Rabih Abou Khalil, Mina, John Cage, Ivano Fossati, Battista Lena, Riccardo Zegna, Enrico Pieranunzi, Roberto Gatto, Cristina Zavalloni, Trio Madeira-Brasil, Istituzione Sinfonica Abruzzese, Marco Paolini, Mario Brunello, Orchestra d’archi italiana, solo per citarne alcune).

Negli ultimi anni Mirabassi ha ampliato notevolmente il suo panorama di collaborazioni, allargandosi anche ad altri ambiti di spettacolo: oltre alla ormai stabile collaborazione con Gianmaria Testa, ha collaborato con lo scrittore Erri De Luca (insieme al quale ha dato vita allo spettacolo "Chisciotte e gli invincibili"), con Barbara Casini e Monica Demuru (in trio hanno realizzato lo spettacolo-concerto "Costruzione", dedicato alla figura di Chico Buarque).

L'ultimo lavoro di Mirabassi è il cd "Canto d'ebano", omaggio allo straordinario legno africano e alle appassionate mani che lo trasformano in clarinetto.

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Proprietà dell'articolo
creato:lunedì 26 gennaio 2009
modificato:martedì 14 febbraio 2017