Cerca nel sito

Esplora>Compositori

Brani di Maurice Jarre

Altri brani di questo genere

    • Sonny Rollins
    • Sonny Rollins
    • Sonny Rollins

Visualizza altro

Maurice Jarre

(Lione, 13 settembre 1924 – Los Angeles, 29 marzo 2009)

Maurice Jarre è un musicista e compositore francese, autore di oltre duecento colonne sonore per il cinema oltre che di altra musica sinfonica.
Maurice Jarre iniziò a studiare musica piuttosto tardi: inizialmente frequentò infatti i corsi di Ingegneria alla Sorbona di Parigi, ma decise poi di seguire i corsi di musica. Lasciò così la Sorbona contro il volere del padre, ed entrò al Conservatorio di Parigi per studiare composizione, armonia e percussioni.
All'inizio della sua carriera collaborò con la compagnia di prosa Renaud-Barrault e dal 1950 al 1964 diresse il Théâtre National Populaire.

Maurice Jarre iniziò a dedicarsi al cinema nei primi anni '50, e compose la sua prima colonna sonora nel 1951.
Nei primi tempi Jarre collaborò in modo particolare con il regista francese Georges Franju, trasferendosi nel 1960 a Hollywood.
Nella sua carriera, Jarre lavorò con i maggiori registi francesi (Resnais, Mocky, Franju), con registi del calibro di John Huston, Luchino Visconti, Fred Zinnemann, Elia Kazan, Alfred Hitchcock, Terence Young e Peter Weir e, assiduamente, con David Lean (all'epoca mostro sacro della cinematografia inglese).

Nel 1961 la carriera musicale di Maurice Jarre svoltò in modo decisivo, quando Lean gli commissionò la colonna sonora del film Lawrence d'Arabia. Con questo lavoro Jarre vinse il suo primo Premio Oscar.
Raggiunse l'Oscar anche con altre due colonne sonore: quella per il film Dotto Zivago (con il celeberrimo Tema di Lara, 1965) e, nel 1984, per Passaggio in India (entrambi del registra David Lean).
Tra le altre sue più importanti partiture per il cinema si ricordano quelle per La Caduta degli Dei (1969) di Luchino Visconti, L'Uomo che Volle Farsi Re (1975) di John Huston, L'Attimo Fuggente (1989) di Peter Weir e Ghost (1990, che ricevette anche una nomination all’Oscar).

Tra gli anni '70 e '80 Jarre si interessò alla fantascienza e compose le musiche per L'Isola sul Tetto del Mondo (1974), La Miniera Nemica (1985) e Oltre la Sfera del Tuono (1985). Nella partitura di quest'ultimo Jarre utilizzò anche tre ondes Martenot, strumento che compare anche in altre sue produzioni (quali Lawrence d'Arabia e Gesù di Nazareth).
Quest'ultimo, composto nel 1977 per la regia di Franco Zeffirelli, è considerato il miglior lavoro di Jarre per la televisione.

Anche se Maurice Jarre scrisse principalmente musica per orchestra, negli anni ottanta, iniziò a comporre anche brani elettronici che inserì nelle sue partiture sotto la spinta dell'attività di ricerca del figlio (il compositore e pioniere della musica elettronica Jean Michael Jarre).
Ne sono esempi le colonne sonore scritte per Witness - Il Testimone, Attrazione Fatale, Un Anno Vissuto Pericolosamente, Gorilla nella Nebbia e Allucinazione Perversa.

Maurice Jarre compose la sua ultima colonna sonora nel 2001, per un film tv sull'olocausto intitolato La Rivolta.

Oltre ai premi già citati e alle numerose nomination all'Oscar, Maurice Jarre ha vinto il premio Grammy per la colonna sonora de Il Dottor Zivago, il British Academy Award per L'Attimo Fuggente (1989) e un Golden Globe per Il Profumo del Mosto Selvatico (1995).

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Proprietà dell'articolo
creato:lunedì 30 marzo 2009
modificato:lunedì 30 marzo 2009