Cerca nel sito

FreeZone>Big Service

Altri brani di questo genere

Visualizza altro

Immagini

Mu.Sa.

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
CompositoreAngelo Uguzzoni / Big Service
Autore testiBig Service
EsecutoreBig Service
RaccoltaLa Musica Libera. Libera la Musica - VI compilation
GenereHip Hop
ProvenienzaBig Service
LicenzaTutti i diritti riservati
Aggiungi al MagPlayer

MU.SA.

Un altro giorno senza paranoie
Bocca sorridente e le solite voglie
Telefono ai fratelli per sapere che si fa
Poi presto orecchio a un beat di gma
Ripercorro con la mente tutto quanto
Dalla mia prima rima a quel che scrivo e non c'e' santo
Che mi protegga se non sta musica e il suo significato
In coppia con l'amore e' cio' che mi ha migliorato
Non mi creo alcun immaginario vivo cio' che ho
Tutto quanto e' un dono e per fortuna che lo so
Una mano accarezza un vinile, un altra impugna il mike
Un breaker sta girando, mentre un writer con lo spray
Sta regalando ad un vagone un po di stile
Quest'opera e' street , di sicuro non e' vile
Chi non la vive a fondo non lo puo' capire
Tutto ha un significato e cosi' tanto da dire

Rit.
Una mano sul cuore per chi ci crede ancora
Per chi ha conoscenza, non importa da che scuola
Questa roba non morira' mai
Vive dentro di te , dentro di me,  giassai
X2

E giuro ci ho provato ma io non riesco a farcela
Una vita senza lei non posso immaginarmela
Lei è connessa a me da quando ho scelto di abbracciarla
A volte ci siam persi ma che gioia ritorvarla
È stata madre, amica, insegnante, educatrice,
Amore della vita, amante, meretrice;
Tu la chiami hip hop e mi dici “è troppo dura”
Io la chiamo “lei: musa musica cultura”!
Eh sì, mi salva, mi porta a galla
Come diceva “sparo” ci sarebbe da inventarla
Se non ci fosse ma per fortuna esiste
È lei che più resiste nella vita mia ed insiste.
Mi sprona a fare, a dare, a migliorare,
Presente in ogni istante con le gioie e con le pare
E non mi pare troppo se vi dico che 'sto suono
Contribuisce ancora a migliorare ciò che sono

Rit.
X2

Ed è cresciuto dentro a me come una malattia
Ed ha cambiato forma ma non è andata mai via
Mi ha permesso di lasciare la mia impronta
E se conta mi smonta, mi ascolta ed è pronta.
Innamorato della sua semplicità,
Della capacità di trasmettermi serenità
Nata dalla necessità di creare
Qualcosa di nuovo con quello che rimane
Lei è l'emblema dell'essenziale
Abbandona il superfluo e rende tutto speciale
Mischia immagini, suoni, parole nuove creando lode
A salvaguardia del vero come un custode
E non ci sono vecchie o nuove scuole
C'è solo roba fatta col cuore o roba per le suole
Per chi non riesce a capirlo mi duole
Per chi non vuole ho solamente queste parole

Rit.
X2

Video

Commenti

Questo brano ha

Proprietà dell'articolo
autore:Jonathan Muratori
creato:sabato 5 settembre 2015
modificato:sabato 5 settembre 2015