Cerca nel sito

FreeZone>Medioceano

Altri brani da Medioceano

Altri brani di questo genere

Visualizza altro

Immagini

Apologia del romanticismo

Medioceano

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
CompositoreMadeo Domenico Nicola Nannini Andrea Raffucci
Autore testiFederico Rasetti
EsecutoreMedioceano
ProduttoreMedioceano
GenereRock
ProvenienzaMedioceano
LicenzaTutti i diritti riservati
Aggiungi al MagPlayer

APOLOGIA DEL ROMANTICISMO
Medioceano – demo '11
Ultimo brano della demo, solare, con un ritmo quasi "sambato"; é impossibile stare fermi.
Emergono qui i caratteri più latini e funky della band, uniti ad un testo brillante e ad una
clavietta acustica che fa venire voglia di estate.
Nato appunto da ritmiche chitarristiche pulite e di intenzioni carioca, da suoni e colori
propri della nostra cultura latina, é stato spontaneamente contaminato in pochi minuti con
distorsioni ed "attualizzato" in un sound moderno e attuale.
Il mix suona leggero e spensierato, vola via rimanendo impresso in testa.
Il testo é volutamente fuorviante. Come gli altri testi della demo é ambivalente.
Potrebbe essere rivolto a distruggere le convinzioni ed i deliri emotivi di inutili romantici.
Ma guardando il titolo potrebbe essere anche un maledirsi per l'essere, a volte o sempre,
fin troppo romantici, ma difendendo l'esserlo; perché forse spegnersi é più facile, ma non
potrebbe creare rimpianti.
La musica é essenzialmente arte, quindi spesso interpretazione. É bello pensare che
ognuno ci possa vedere quello che vuole, a seconda del proprio vissuto e della propria
storia.

TESTO

'fanculo i romantici
le loro menti fervide
i loro occhi umidi
le loro idee mitiche

'fanculo i romantici
le loro tante paranoie
le loro tante utopie
i loro pochi calcoli

Spento da un altro perché
stai bene come sei
stai bene come stai
Spento da un altro perché
rimpiangi i giorni in cui eri più giovane

'fanculo i romantici
le loro menti fervide
grandi progetti onirici
i loro cuori deboli

'fanculo i romantici
e le chitarre acustiche
le nebbie sotto i portici
sinapsi ipersensibili

Spento da un altro perché
stai bene come sei
stai bene come stai
Spento da un altro perché
rimpiangi i giorni in cui eri più giovane

'fanculo i romantici
le loro menti fervide
i loro occhi umidi
le loro idee mitiche

'fanculo i romantici
le loro menti fervide
grandi progetti onirici
i loro cuori deboli

Spento da un altro perché
stai bene come sei
stai bene dove stai
Spento da un altro perché
rimpiangi i giorni in cui eri più giovane

Spento da un altro perché
stai bene come sei
stai bene dove stai
Spento da un altro perché
rimpiangi i giorni in cui eri più fragile

Commenti

Questo brano ha

Proprietà dell'articolo
creato:mercoledì 7 dicembre 2011
modificato:lunedì 14 maggio 2012