Cerca nel sito

FreeZone>Medioceano

Altri brani da Medioceano

Altri brani di questo genere

    • Francesco Presepi
    • Francesco Presepi
    • Francesco Presepi

Visualizza altro

Apologia del romanticismo

Medioceano

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
CompositoreMadeo Domenico Nicola Nannini Andrea Raffucci
Autore testiFederico Rasetti
EsecutoreMedioceano
ProduttoreMedioceano
GenereRock
ProvenienzaMedioceano
LicenzaTutti i diritti riservati
Aggiungi al MagPlayer

APOLOGIA DEL ROMANTICISMO
Medioceano – demo '11
Ultimo brano della demo, solare, con un ritmo quasi "sambato"; é impossibile stare fermi.
Emergono qui i caratteri più latini e funky della band, uniti ad un testo brillante e ad una
clavietta acustica che fa venire voglia di estate.
Nato appunto da ritmiche chitarristiche pulite e di intenzioni carioca, da suoni e colori
propri della nostra cultura latina, é stato spontaneamente contaminato in pochi minuti con
distorsioni ed "attualizzato" in un sound moderno e attuale.
Il mix suona leggero e spensierato, vola via rimanendo impresso in testa.
Il testo é volutamente fuorviante. Come gli altri testi della demo é ambivalente.
Potrebbe essere rivolto a distruggere le convinzioni ed i deliri emotivi di inutili romantici.
Ma guardando il titolo potrebbe essere anche un maledirsi per l'essere, a volte o sempre,
fin troppo romantici, ma difendendo l'esserlo; perché forse spegnersi é più facile, ma non
potrebbe creare rimpianti.
La musica é essenzialmente arte, quindi spesso interpretazione. É bello pensare che
ognuno ci possa vedere quello che vuole, a seconda del proprio vissuto e della propria
storia.

TESTO

'fanculo i romantici
le loro menti fervide
i loro occhi umidi
le loro idee mitiche

'fanculo i romantici
le loro tante paranoie
le loro tante utopie
i loro pochi calcoli

Spento da un altro perché
stai bene come sei
stai bene come stai
Spento da un altro perché
rimpiangi i giorni in cui eri più giovane

'fanculo i romantici
le loro menti fervide
grandi progetti onirici
i loro cuori deboli

'fanculo i romantici
e le chitarre acustiche
le nebbie sotto i portici
sinapsi ipersensibili

Spento da un altro perché
stai bene come sei
stai bene come stai
Spento da un altro perché
rimpiangi i giorni in cui eri più giovane

'fanculo i romantici
le loro menti fervide
i loro occhi umidi
le loro idee mitiche

'fanculo i romantici
le loro menti fervide
grandi progetti onirici
i loro cuori deboli

Spento da un altro perché
stai bene come sei
stai bene dove stai
Spento da un altro perché
rimpiangi i giorni in cui eri più giovane

Spento da un altro perché
stai bene come sei
stai bene dove stai
Spento da un altro perché
rimpiangi i giorni in cui eri più fragile

Commenti

Questo brano ha

Proprietà dell'articolo
creato:mercoledì 7 dicembre 2011
modificato:lunedì 14 maggio 2012