Cerca nel sito

Altri brani di questo genere

    • Na Isna
    • Na Isna
    • Na Isna
    • Ibex
    • Ibex
    • Ibex
    • Michele Mari - voce narrante
    • Michele Mari - voce narrante
    • Loperfido
    • Loperfido
    • Loperfido

Visualizza altro

Immagini

mahmoud

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Compositore.ilpostodellefragole.
Autore testi.ilpostodellefragole.
Esecutore.ilpostodellefragole.
Data esecuzione20/09/2013
Luogo esecuzioneCesena
GenereRock
Provenienza.ilpostodellefragole.
LicenzaTutti i diritti riservati
Aggiungi al MagPlayer

Mi chiamo mahmoud sarsak
Ho 12 fratelli
Sono cresciuto in un campo profughi vicino a Rafah Palestina
Gioco a calcio da quando ho conosciuto la vita
Sono un centravanti, e si, sono bravo

La prima convocazione in nazionale la ottenni a 14 anni
Disputavamo un torneo vicino a Teheran
Segnai 6 gol
Poco più che ventenne il 22 luglio 2009
Era un mercoledì
Guidavo verso nablus, cisgiordania

Dovevo firmare un contratto con un club locale
Avevo un permesso per varcare la striscia di Gaza
Ma al check-point i soldati mi perquisiscono
Mi dicono che c’è un ordine d’arresto contro di me
Non me lo mostreranno mai

Mi legarono mi lasciarono nudo mi bendarono e mi caricarono
Mi picchiarono con fucili e bastoni durò tre ore

Dopo 36 giorni di carcere mi diedero un avvocato
Ma non doveva difendermi da nessuna accusa
Doveva solo dimostrare che non appartenevo alla jhiad
Non avevo mai preso parte a manifestazioni politiche
Giocavo a calcio, lavoravo e studiavo
Non mi credettero

Mi trasferirono in un carcere in mezzo al deserto
Il tribunale disse che ero un combattente illegale
6 mesi di carcere
dopo i 6 mesi tornati in tribunale
la stessa storia
e così di 6 mesi in 6 mesi per sette volte

dormivamo in tende da 2
di giorno un caldo infernale
la notte freddissima

non potevo comunicare con l’esterno
solo una lettera al mese
alla settima proroga di detenzione senza spiegazioni
ho sentito il senso di ingiustizia e ho rifiutato di mangiare

nel digiuno persi 30 chili
e dopo 30 giorni non mi alzavo più dal letto
soffrivo di svenimenti
per 3 giorni fui completamente cieco
ma ricordo soprattutto la tristezza di quei mesi

quando il mio diventò un caso internazionale
Israele fu costretto a rilasciarmi
Non avendo nessuna accusa
Figurarsi che imbarazzo la mia morte

Io credo solo che la mia ambizione sia stato il motivo del mio arresto
Forse non volevano che un calciatore palestinese diventasse famoso

Dopo 3 anni rividi gaza
Rividi i miei che felicità
Sono uscito ho rotto quell’incubo ho vinto io

Commenti

Questo brano ha

Proprietà dell'articolo
creato:lunedì 11 novembre 2013
modificato:martedì 12 novembre 2013