Cerca nel sito

Altri brani di questo genere

    • Andrea Alessi
    • Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi / Andrea Alessi
    • Andrea Alessi
    • TubuSinFabula
    • TubuSinFabula
    • TubuSinFabula

Visualizza altro

Un lessico privato

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
CompositoreGiovanni Amirante
Autore testiGiovanni Amirante
EsecutoreGiovanni Amirante
GenereWorld Music / Folk
ProvenienzaGiovanni Amirante
LicenzaTutti i diritti riservati
Aggiungi al MagPlayer

Lei gli dice “valgo di più di un semplice cambio di stagione”

Col suo timore reverenziale riposto un attimo nella borsa

Nella tasca interna, vicino al tabacco e poco distante dai documenti

Su cui c’è scritto “segni particolari: strabismo di Venere”

E i fuochi di ferragosto che coprono le voci

Lasciano il dubbio ed un finale aperto

E si infrangono nel mare

E tutti fanno “wow, che meraviglia”

Ma lei somiglia a una sirena muta

E quanti Ulisse son passati senza sentirla

 

E tra l’odore di fiera, tra gli antichissimi tormenti dei mercanti

Si aggira come un pazzo quel suo lessico privato

“Ho bisogno di trovarti, di lottare per te

Di vigilare sul nostro patto sacro

Dammi, ti prego, un indirizzo”

E le frecce rosse dei fuochi sui binari dell’euronotte

Si sono dileguate

E tutti fanno “c’è molto di meglio”

Ma un giorno chiederemo a un vecchio costruttore

Di farci un aquilone per non affogare

 

Penelope, se passasse un altro inverno

La riscioglieresti?

Penelope, se passasse un altro inverno

Ti scioglieresti.

Commenti

Questo brano ha

Proprietà dell'articolo
autore:Giovanni Amirante
creato:giovedì 27 agosto 2015
modificato:giovedì 27 agosto 2015