Cerca nel sito

Altri brani da Daniele Alberini

Altri brani di questo genere

Visualizza altro

Immagini

Musica Spray

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
CompositoreDaniele Alberini
Autore testiDaniele Alberini
EsecutoreDaniele Alberini, Mirco Sereni, Damiano Alberini
Data esecuzione06/09/2011
GenereRock
ProvenienzaDaniele Alberini
LicenzaTutti i diritti riservati
Aggiungi al MagPlayer

Un brano dedicato ad un tema musicale che mi sta a cuore: il fatto che sempre più si sta perdendo, in particolare nelle nuove generazioni, il gusto di ascoltare i brani musicali nella loro interezza, assecondando invece il perenne bisogno di cambiare canzone, di non dare la dignità che spetta alla canzone. La musica sembra dover diventare quindi una "musica spray", uno spruzzo di questa, uno spruzzo di quella canzone, uno spruzzo dell'altra, ecc... Causa delle nuove tecnologie certo, e dei media (facendo comunella coi famelici produttori) che cercano di intrappolare (una piccola parte de) la musica "nelle mura di un set", decidendo loro cosa dev'esser ascoltato dalla maggioranza. A voi il testo di Musica spray:

Se mai cadrò su un programma Rai
Schiaccerò il tasto dello standby
Per uscire da una fisica che
M’intrappola nelle mura di un set

Se mai potrò gettar le inutilità
In fondo al cesso della vecchia storia
Libererò la mia ragione che
È naufragà nell’isolà che non c’è

RIT: Ma quante nuove file
Di cambiamenti avrà
Questo vinile
Che ascolta musica spray
Stallo a sentire
Coi difettì che ha
Fallo finire
Poi lo correggerai

Se mai vedrò un’altra era
Racconterò il mondo del Duemilà
Con tutti i guai e i paradossi che ha
Trascinati in ogni dove ed età

RIT: quante nuove file
Di controversie avrà
Il nostro avvenire
Fatto di musica spray
Strane melodie
Cacofonie di vespai
Tutti pronti a uscire
Rompendo i salvadanai

Tempi alieni a muri sonori imbrattati
Ritmi sincopati in crome nebulizzati
Nuove forme comunicative auditive
Polverizziamo il futuro d’un nuovo stile

Remare contro ad applicazioni imperanti
Rompere gli schemi ottusi coercizzanti
Apertura rivoluzionaria d’impatto
Libera di esser liberata a ogni anfratto

RIT: Ma quante nuove file
Di riprogrammi avrà
L’animo sottile   
Che ascolta musica spray
Stavo per agire
Ma (la) connessione è wi-fi
E non so dire
Se salverò qualche byte

Cambio le mie pile
Alleggerisco i file
Per non finire
In una vita di guai
Se un percentile
Non è a posto, stai
Pronto a partire,
non ci prenderanno mai

Commenti

Questo brano ha

Proprietà dell'articolo
creato:giovedì 26 gennaio 2012
modificato:lunedì 7 maggio 2012