Cerca nel sito

Altri brani da Angelo Casali

Visualizza altro

Altri brani di questo genere

    • Dizzy Gillespie
    • Dizzy Gillespie
    • Dizzy Gillespie

Visualizza altro

le ville e l'inverno

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
CompositoreAngelo Casali
Autore testiAngelo Casali
EsecutoreAngelo Casali
Luogo esecuzioneRimini
GenereJazz
ProvenienzaAngelo Casali
Aggiungi al MagPlayer

Le ville e l'inverno

Le ville di Rimini, sopravvissute sul lungomare
cercano scuse plausibili per non affondare
Tra gli alberghi e la sabbia, bruciate dal sale
che qui è dappertutto, anche tra le parole

Tra le righe di frasi dette così, per far soffrire
sulle imposte sbarrate dall'autunno ad aprile
sale amaro che riempie di un sapore sgradito
che ogni volta ti prende sul cancello proibito

Ma......., c’è un ma........
per incerti risvegli di primavera
per estati affannate che d’autunno san già
passerà, passerà

si, l’inverno è una bufera
che passerà.
Ma rimane la ferita,
che brucia tra il mare e la città

Ma le ville in inverno, ormai, sono stanche di amici
annoiati e distratti all’apparenza felici
come fosse dovuto il ripetersi vano
di una festa ogni sera, di una sera ogni giorno

E poi ogni anno un'estate, in fila, finché un anno non torna
il padrone di sempre; e a guardarsi d'attorno
resta solo il custode, che rastrella le foglie
sulla ghiaia del viale, tra le lustre magnolie.

Ma......., c’è sempre un ma........

per incerti risvegli di primavera
per estati affannate che d’autunno san già
passerà, passerà

Si, l’inverno è una bufera
che passerà.
Ma rimane la ferita,
che brucia tra il mare e la città

Commenti

Questo brano ha
  • Giuseppe Mazzotti dice:
    il tuo soffio si alza sempre, nel vento e nel tormento.
    Postato lunedì 9 dicembre 2013
  • lorenza dice:
    bella, sorniona e piena di nebbia come in certe giornate qui da noi quando s'ha voglia di caminetto e pantofole
    Postato domenica 8 dicembre 2013
  • Alessandro dice:
    Voto .....voto di brutto! Ciao Angelo
    Postato domenica 8 dicembre 2013
  • Maurizio Baldacci dice:
    sound raffinato e struggente.Testo poetico. Bella!!
    Postato sabato 7 dicembre 2013
  • Marco dice:
    Casali è un grande cantautore purtroppo non ben conosciuto nè adeguatamente valorizzato
    Postato sabato 7 dicembre 2013
  • Paolo Cevoli dice:
    Questa è povesia con le note. Aspettiamo la versione "liscio".
    Postato venerdì 6 dicembre 2013
  • Aldo Casali dice:
    Excelente Angelo !!
    Postato giovedì 5 dicembre 2013
  • anna casali dice:
    Ciao,angelo,sei un grande come sempre .
    Postato giovedì 5 dicembre 2013
  • francesco Crosta dice:
    Carissimo,non posso non votare.Bella la canzone,bello il ritmo!!
    Postato giovedì 5 dicembre 2013
  • emma dice:
    bravo angelo ovvio che ti voto emma
    Postato giovedì 5 dicembre 2013
  • Mauro Aluigi dice:
    Ciao angelo ti voto a prescindere
    Postato mercoledì 4 dicembre 2013
  • Giorgio Tortorici dice:
    Non conoscevo la vena Jazz di Angelo ma il suo stile raffinato si. Jazz e raffinatezza che Angelo Casali ha saputo unire in questo brano che di ogni nota fa un tocco d'arte.
    Postato mercoledì 4 dicembre 2013
  • Roberto Gambuti dice:
    Bella! Diafana come è nel tuo stile. Mi ricorda la scena del Grand Hotel in "Amarcord", quella in cui d'inverno i ragazzi ballano davanti all'albergo chiuso al suono di una musica immaginaria.
    Postato venerdì 4 ottobre 2013

Proprietà dell'articolo
creato:sabato 26 novembre 2011
modificato:sabato 26 novembre 2011