Cerca nel sito

Altri brani di questo genere

    • MELOTTI DISI RIGHI
    • MELOTTI DISI RIGHI
    • MELOTTI DISI RIGHI
    • Roberto Lerici / Roberto Lerici
    • Roberto Lerici / Roberto Lerici / Roberto Lerici / Roberto Lerici
    • Roberto Lerici
    • Nomadi
    • Nomadi

Visualizza altro

Giallo Carta

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
CompositoreAndrea Bertorelli
Autore testiAndrea Bertorelli
EsecutoreAndrea Bertorelli
GenerePop / Musica Leggera
ProvenienzaAndrea Bertorelli
LicenzaTutti i diritti riservati
Aggiungi al MagPlayer

E’ tardi per trovare un altro bar

Anna entra dentro

E lascia fuori il resto

 

Disfa la sua coda e ora sa

Che finalmente adesso

Può togliersi il rossetto

Ed esser lei

 

Anna batte il piede al ritmo di canzoni

Che da sole già mi parlano di lei

Alza a stento gli occhi quando al bancone

Chiedo  il suo nome e lei risponde che

Anna non è cosa per te

 

Anna quello sbagliato sono io,

sono carta

Mischiata col giallo di un sacco che non è il mio,

giallo carta

Se vuoi risposte diverse da quelle su un fondo,

 di bottiglia

stanotte il sedile al mio fianco è vuoto, c’è posto

se ti basta

 

Anna non lavora dopo mezzanotte

Mi confessa che son chiusi anche gli hotel

Ma non ha capito che stavolta forse

Chi ha davanti è più fragile di lei

Anna non è cosa per me

 

Anna quello sbagliato sono io,

sono carta

Mischiata col giallo di un sacco che non è il mio,

giallo carta

Tra il bene e il male il confine ricorda la neve,

con la nebbia

stanotte possiamo viaggiare, lo andremo a vedere, fino all’alba

se ti basta

giallo carta

giallo carta, giallo carta, giallo carta

 

E’ tardi per trovare un altro bar

Anna sale in auto

E insieme se ne vanno

 

Inseguono una possibilità

Che in fondo a quell’asfalto

Li aspetti qualche avanzo

Di felicità

Commenti

Questo brano ha

Proprietà dell'articolo
autore:Andrea Bertorelli
creato:domenica 31 maggio 2015
modificato:domenica 31 maggio 2015