Cerca nel sito

Esplora>Esecutori

Brani di Michele Barchi

Visualizza altro

Altri brani di questo genere

    • Claudio Monteverdi
    • Claudio Monteverdi / Claudio Monteverdi
    • Claudio Monteverdi
    • Tomaso Albinoni
    • Tomaso Albinoni / Tomaso Albinoni
    • Tomaso Albinoni
    • Georg Philipp Telemann
    • Georg Philipp Telemann / Georg Philipp Telemann / Georg Philipp Telemann / Georg Philipp Telemann / Georg Philipp Telemann / Georg Philipp Telemann / Georg Philipp Telemann / Georg Philipp Telemann / Georg Philipp Telemann / Georg Philipp Telemann / Georg Philipp Telemann / Georg Philipp Telemann
    • Georg Philipp Telemann
    • Antonius Romanus
    • Antonius Romanus
    • Antonius Romanus

Visualizza altro

Michele Barchi

(Brescia, 1966)

Michele Barchi ha studiato presso il Conservatorio "G. Verdi" di Milano, diplomandosi in pianoforte nella classe di Maria Isabella De Carli. Successivamente, come autodidatta, ha conseguito il diploma in clavicembalo.

Per alcuni anni si è esibito con l'ensemble "Il Giardino Armonico", come continuista e solista, nei più importanti festival di musica barocca in Italia e all'estero.

Nella stagione 2003 del Festival di Lucerna è stato invitato come solista e continuista a eseguire i Sei Concerti Brandeburghesi di J.S. Bach con la direzione di Claudio Abbado.
Invitato dal Festival di Salisburgo è stato maestro al cembalo sotto la direzione di Riccardo Muti.

Assieme alla violinista Elisa Citterio ha fondato il gruppo di musica barocca Brixia Musicalis, ensemble residente del Festival "Nuove Settimane di Musica Barocca in Brescia e provincia".
Collabora, inoltre, con Monica Huggett, Chiara Banchini e l'Ensemble 415, Enrico Gatti e l'Ensemble Aurora.

Ha effettuato registrazioni radiofoniche e televisive per RAI, Radio France Classique, Radio Svizzera, Deuteschland Rundfunk, ORF Austria e per varie emittenti statunitensi.
Come solista, per la casa discografica Teldec ha registrato diversi cd con musica per clavicembalo di J.S. Bach (concerti, suites, fantasie e fughe), nell'ambito del progetto "Bach 2000".

Michele Barchi si dedica inoltre alla ricerca e trascrizione di musiche manoscritte e inedite di compositori bresciani del Sei-Settecento. L'interesse appassionato per la musica e gli strumenti antichi l'ha portato anche ad approfondire le proprie conoscenze organologiche sulla costruzione di strumenti a tastiera, realizzando apprezzate copie di clavicembali, spinette, virginali e organi.

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Proprietà dell'articolo
creato:venerdì 21 ottobre 2011
modificato:martedì 14 febbraio 2017