Cerca nel sito

Esplora>Esecutori

Brani di Marco Angius

    • Daniele Ghisi
    • Daniele Ghisi / Daniele Ghisi / Daniele Ghisi
    • Daniele Ghisi

Visualizza altro

Altri brani di questo genere

    • Paolo Perezzani
    • Paolo Perezzani
    • Paolo Perezzani
    • Jean-Luc Hervé
    • Jean-Luc Hervé
    • Jean-Luc Hervé
    • Marc Monnet
    • Marc Monnet
    • Marc Monnet
    • Henri Pousseur
    • Henri Pousseur
    • Henri Pousseur

Visualizza altro

Marco Angius

(1969)

Marco Angius, direttore d'orchestra e d'ensemble, si è messo in luce con la prima mondiale di Studi per l'Intonazione del Mare di Salvatore Sciarrino, per cento flauti, cento sax e solisti.

Ha diretto l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai di Torino (Rai Nuova Musica), l'Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano e l'Orchestre de Chambre de Lausanne.
È stato, inoltre, invitato a dirigere presso il Muziekgebouw/Bimhuis di Amsterdam, Luxembourg Philarmonie e deSingel di Anversa, Biennale Musica di Venezia, Teatro La Filature di Mulhouse, Teatro Lirico di Cagliari, Teatro Lirico Belli di Spoleto, Suono Italiano per l'Europa e Accademia Filarmonica Romana, Traiettorie di Parma, Istituzione Universitaria dei Concerti.

Marco Angius è fondatore e direttore musicale dell'ensemble Algoritmo, col quale ha recentemente ottenuto il Premio del Disco Amadeus 2007 per la migliore incisione dell'anno (Mixtim di Ivan Fedele, Stradivarius, in co-produzione con Rai/Radio3); sempre in prima mondiale ha inciso Rot di Domenico Guaccero (Die Schachtel) e Rotativa di Giacinto Scelsi (Stradivarius).
Con Algoritmo ha inoltre realizzato Laborintus II e Canticum Novissimi Testamenti di Berio (Parco della Musica di Roma), Quaderno di Strada di Sciarrino (Warsaw Autumn Festival e NYYD di Tallinn), Globe Theater di Giorgio Battistelli (Teatro Comunale di Modena e Festival Dissonanzen di Napoli).

Marco Angius è autore di una monografia sull'opera di Salvatore Sciarrino ("Come Avvicinare il Silenzio", Rai Eri, 2007) e di numerosi scritti sulla musica contemporanea tradotti in varie lingue (Salzburger Festspiele 2008, Electa).

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Sito web:www.marcoangius.it
Proprietà dell'articolo
creato:lunedì 22 marzo 2010
modificato:martedì 14 febbraio 2017