Cerca nel sito

Esplora>Esecutori

Brani di La Carampana

    • compositore sconosciuto
    • compositore sconosciuto
    • compositore sconosciuto
    • compositore sconosciuto
    • compositore sconosciuto
    • compositore sconosciuto
    • compositore sconosciuto
    • compositore sconosciuto
    • compositore sconosciuto
    • compositore sconosciuto
    • compositore sconosciuto
    • compositore sconosciuto
    • compositore sconosciuto
    • compositore sconosciuto
    • compositore sconosciuto

Visualizza altro

Altri brani di questo genere

    • Coro Amarcanto / Coro Amarcanto / Coro Amarcanto
    • Coro Amarcanto
    • Orchestrona SMP Forlimpopoli
    • Orchestrona SMP Forlimpopoli

Visualizza altro

La Carampana

(Faenza, 1989)

Il gruppo musicale La Carampana ricerca e ripropone principalmente musiche e balli saltati tradizionali, e brani di liscio antico, diffusi in Romagna e nell'Appennino Bolognese fino a circa metà del '900.
Il gruppo è costituito da Roberto Bucci (violino), Giuseppe Gallegati (violoncello e mandolino), Marina Valli (violino, mandola e chitarra) e Stefano Dall'Omo (contrabbasso e chitarra). Gli strumenti che il gruppo utilizza quindi, quando è al completo, sono quelli tipici dell'orchestrina da ballo di inizio '900; anche lo stile esecutivo ripropone quello tipico dell'epoca, e spesso le esibizioni della Carampana sono accompagnate da ballerini che contribuiscono a ricreare e a mantenere vivo l'antico clima di festa tradizionale.

A La Carampana, e in particolare al violinista Roberto Bucci, si deve l'avvio delle esperienze di recupero e riproposta dei balli tradizionali nell'area faentina. Le descrizioni e i racconti di anziani suonatori e ballerini sono stati fondamentali per recuperare questa parte di patrimonio culturale tramandato oralmente.
Anche lo stile d'esecuzione è quello tipico dei suonatori da ballo popolare dell'epoca. Ma questo repertorio non è morto: le esibizioni de La Carampana sono seguite da numerosi ballerini.

La Carampana ha registrato nel 2010 il cd "Archi di tempo" nel quale sono stati raccolti sedici balli saltati della Romagna e dell'Appennino Bolognese: le melodie di questi balli sono originali, di autori ignoti, ma ben vive nella memoria nostalgica di numerosi anziani intervistati (e registrati) durante gli ultimi decenni nelle campagne.

Magazzini Sonori
Proprietà dell'oggetto
Proprietà dell'articolo
creato:venerdì 7 gennaio 2011
modificato:martedì 14 febbraio 2017