Cerca nel sito

Brani con questo approfondimento

    • Monducci Giulia - arrangiamenti / Monducci Giulia - arrangiamenti
    • Monducci Giulia - arrangiamenti / Monducci Giulia - arrangiamenti / Monducci Giulia - arrangiamenti
    • Monducci Giulia - arrangiamenti
    • Corcella Michele - arrangiamenti / Corcella Michele - arrangiamenti
    • Corcella Michele - arrangiamenti / Corcella Michele - arrangiamenti / Corcella Michele - arrangiamenti
    • Corcella Michele - arrangiamenti
    • Gaspari Raniero - arrangiamenti / Gaspari Raniero - arrangiamenti
    • Gaspari Raniero - arrangiamenti / Gaspari Raniero - arrangiamenti / Gaspari Raniero - arrangiamenti / Gaspari Raniero - arrangiamenti
    • Gaspari Raniero - arrangiamenti
    • Monducci Giulia - arrangiamenti / Monducci Giulia - arrangiamenti
    • Monducci Giulia - arrangiamenti / Monducci Giulia - arrangiamenti / Monducci Giulia - arrangiamenti / Monducci Giulia - arrangiamenti
    • Monducci Giulia - arrangiamenti
    • Luca Santamorena - Lockit / Luca Santamorena - Lockit / Luca Santamorena - Lockit / Luca Santamorena - Lockit / Luca Santamorena - Lockit
    • Luca Santamorena - Lockit
    • Agnifili Lorenzo - arrangiamenti / Agnifili Lorenzo - arrangiamenti
    • Agnifili Lorenzo - arrangiamenti / Agnifili Lorenzo - arrangiamenti / Agnifili Lorenzo - arrangiamenti
    • Agnifili Lorenzo - arrangiamenti

Visualizza altro

The Beggar's Holiday

The Beggar's Holiday è un musical di Duke Ellington su libretto di John La Touche. The Beggar's Holidayè una delle diverse rivisitazioni dell'Opera del Mendicante di John Gay (messa in scena per la prima volta nel 1728), tra le quali spicca anche l'Opera da tre soldi di Bertholt Brecht e Kurt Weill.

Scritta a metà degli anni ’40, The Beggar's Holiday è destinata a rimanere l’unico musical di Brodway scritto da Duke Ellington.
Debuttò al Broadway Theatre il 26 Dicembre 1946, per la regia di Nicholas Ray e le coreografie di Valerie Bettis, nel cast anche Alfred Drake, Zero Mostel, Thomas Gomez, Avon Long e Herbert Ross. Nonostante le diffuse lodi della critica, il musical incontrò l’opposizione dei moralisti, indignati per la sferzante satira sociale e per l’esibizione di storie d’amore interrazziali della storia.
A causa di questo la produzione di The Beggar's Holiday fu chiusa dopo 108 repliche, e dopo aver subito boicottaggi e picchetti davanti al teatro.

La trama è una versione aggiornata di quella narrata da Gay nell'Opera del Mendicante, e concentra il suo sguardo su un mondo popolato da bande, sordidi malavitosi, dame dissolute e accattoni. Protagonista è la gente della strada, persa nei suoi traffici, ma soprattutto descritta nella lotta per la sopravvivenza tra baracche, bordelli e prigioni.
Dal gruppo di accattoni e prostitute emerge un mendicante cieco, il quale rivela il segreto per non impazzire nella miseria: fingere di essere qualcun altro. L’intera storia è interamente ambientata nella realtà onirica del mendicante-narratore, nella quale egli veste i panni dell’irresistibile criminale Happy Mac, capo di una banda di ladri.
La trama vede Mac coinvolto in stucchevoli storie d’amore con le figlie dei suoi aguzzini. Impietosamente manipolato dai potenti, è costretto a catture e fughe , ma sa mantenere sempre – anche di fronte al finale tragicomico – un cinico ottimismo e una disillusa speranza nel domani.

Magazzini Sonori
Proprietà dell'articolo
creato:mercoledì 2 luglio 2008
modificato:venerdì 4 luglio 2008